giovedì 13 dicembre 2012

RECENSIONE: Destiny di Maggie Stiefvater

Ed ecco qui la seconda mini-recensione che vi avevo promesso ieri. ^^
Si tratta di un'autrice che adoro particolarmente quindi sono curiosa di sapere la vostra opinione su di lei o sui suoi libri, se li avete letti!


TitoloDestiny
Titolo originaleBallad: A gathering of faerie
Autore: Maggie Stiefvater
Data di uscita:  21 Luglio 2011
Editore: Fanucci Editore
Pagine: 345
Prezzo: € 16,00

Nuala è in parte una musa, in parte un vampiro con capacità psichiche. Se la libertà di cantare, scrivere o creare le è negata, il suo marchio è inconfondibile: ha alle spalle una scia di brillanti putii, musicisti e artisti morti tragicamente giovani. Ogni tredici anni ad Halloween brucia in un falò e rinasce dalle sue ceneri senza alcun ricordo, tranne quello che riguarda il momento della sua morte. James è il migliore suonatore di cornamusa nello Stato della Virginia, e probabilmente il più giovane e bello: è questo ciò che pensa dì lui Nuala. Ma James, estremamente convinto delle sue capacità e innamorato di un'altra ragazza, rifiuta le sue attenzioni. Lui è occupato con problemi più grandi: una figura enigmatica gli appare al tramonto mentre avvolge in una spirale Dee, la sua ragazza. Dee è al centro di un gioco mortale, e mentre James fatica a districare i fili aggrovigliati della storia, Nuala lo segue, convinta che lui le faccia da specchio e nella speranza che prima o poi il suo affetto venga ricambiato. Ma mentre James comincia a realizzare i suoi sentimenti per entrambe. Dee e Nuala stanno mutando. Halloween si avvicina, con i suoi fuochi e riti per i defunti, mortali sia per Nuala che per Dee... E James può salvare solo una delle due.


My rolling thought
Avrei dovuto dire a James che lo amavo prima di andare. Ma non c'era tempo nemmeno per quello. Mi buttai nel fuoco.
Deciso a non abbandonare l'amica e la ragazza della quale è innamorato dopo la delusione amorosa, James decide di seguire Dee alla Thornking-Ash, una scuola di musica in cui lei si dedicherà agli studi sull'arpa e lui a quelli di cornamusa. James però sembra già sapere tutto ciò che bisogna sapere sul suo strumento e un giorno, di ritorno da un incontro con un famoso suonatore di cornamuse, incontra Nuala, una Leanan Sidhe, ovvero una creatura per metà fatata e per metà umana il cui unico mezzo di sopravvivenza è cibarsi della vita e del talento dei musicisti umani. Nuala cerca in tutti i modi di convincere James a strigere un patto con lei, offrendogli in cambio stupende melodie che lei non potrà mai suonare. Il motivo di questa sua insistenza è che il suo tempo sta per scadere di nuovo e durante la notte di Samhain, se non riuscirà a stringere il patto, verrà divorata dalla fiamme per non rinascere mai più.

Destiny riprende esattamente dal punto in cui si interrompeva Whisper, il precedente libro della serie. Il bello di questa serie è che i libri sono autoconclusivi, anche se per capire le vicende e i personaggi di Destiny è comunque consigliato leggere prima Whisper. Un pò mi dispiace sapere che non ci sia (ora come ora) un continuo, perchè sono molto curiosa di sapere come proseguono le vicende di Dee, James e delle creature fatate.
Se nel primo libro il punto di vista era quello di Dee, in Destiny troviamo approfondito quello di James, personaggio che mi aveva molto incuriosita e che sono stata contenta di conoscere meglio.
Al contrario di Dee che compare poco o nulla, alternandosi tra messaggi non inviati ed eccessivi sbalzi d'umore (e che quindi ho trovato molto più odiosa, fragile e apatica), James riesce a trovare la forza per affrontare e superare il suo amore non corrisposto e lo spaventoso episodio dell'estate precedente in cui era quasi rimasto ucciso dalle fate. Il suo talento musicale, il suo vizio di appuntarsi sulle mani i suoi pensieri e la sua battuta pronta, conquisteranno Nuala, la vera co-protagonista di questo romanzo. La bella Nuala pian piano si lascerà travolgere dai suoi sentimenti per James, rischiando di porre fine al suo ciclo mai interrotto di morte e rinascita. Quello che desidera davvero Nuala è una vita normale, da essere umano, e non più in bilico tra i due mondi, quello fatato e - per l'appunto - quello umano. Grazie a James, Nuala riuscirà a comprendere ciò che vuole davvero, anche se questo significherà non ritornare mai più. La storia e la figura di Nuala sono molto interessanti, e la Stiefvater l'ha raccontata come sempre con il suo stile inconfondibilmente poetico.
Le vicende sentimentali di Dee, James e Nuala però si intrecceranno inevitabilmente con quelle del mondo fatato, ed in particolare con un'enigmatica figura cornuta che ogni sera, a mezzanotte, fa la comparsa nel giardino del campus della scuola. Il suo canto di morte, che non tutti possono ascoltare, arriverà a James che dovrà ancora una volta affrontare il popolo fatato.
Musica, magia, sentimenti. Se Whisper non vi aveva convinto vi consiglio di dare comunque un'opportunità a Destiny perchè è molto più coinvolgente ed emozionante, e poi è tutto incentrato su James che di sicuro non vi farà annoiare con le sue battute taglienti.
Alcuni di voi sapranno che stimo particolarmente Maggie Stiefvater: questa autrice con la saga The wolves of Mercy Fall è stata capace di farmi versare qualche lacrima alla fine di Shiver e di farmi innamorare perdutamente di Sam e dei lupi. Nonostante abbia odiato il finale, adoro questa saga. Mi dispiace un pò dirlo, però Whisper e Destiny non mi hanno coinvolta così tanto, essendo tuttavia delle ottime letture. Ora sono curiosa di leggere La corsa delle onde, che aspetta impaziente nella mia libreria tra i libri che devo ancora leggere!

9 commenti:

  1. Io ho letto solo "Shiver" e non mi ha coinvolto particolarmente, però devo leggere ancora tutti gli altri romanzi di questa autrice per farmi un'idea precisa ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me Shiver è piaciuto tantissimo. *-* Prova ad andare avanti con la storia, forse riuscirà a convincerti un pò di più. ^^
      Io devo ancora leggere La corsa delle onde; sarà la mia prossima lettura. (:

      Elimina
  2. Io ho letto sia la serie dei lupi di Mercy Fall che La corsa delle onde ma non mi hanno entusiasmato molto :( Whisper, invece, mi era piaciuto, mentre Destiny non sono riuscita nemmeno a finirlo :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.s: bello lo sfondo natalizio ;D

      Elimina
    2. Che peccato, la Stiefvater mi piace molto ma capisco che i gusti son gusti. ^^"
      Adesso sono impaziente di leggere La corsa delle onde. *-*
      Grazie ! (:

      Elimina
  3. Adoro questa autrice, ma ancora questo libro non sono riuscita a leggerlo!!lo farò presto!!

    complimenti per la recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come puoi vedere io sono riuscita a leggerlo solo un anno dopo l'uscita, quindi puoi farcela anche tu! (;

      Elimina
  4. Io della Stiefvater non ho ancora letto nulla - anche se ho sia The Scorpio Races o La Corsa delle Onde che dir si voglia, che Shiver in libreria ma non li ho ancora cominciati-.
    Bella recensione[:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena puoi inizia Shiver *-* sono curiosa di sapere cosa ne pensi!

      Elimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)