lunedì 30 aprile 2012

RECENSIONE: Il circo della notte di Erin Morgenstern

Titolo: Il circo della notte
Titolo originaleThe night circus
Autore: Erin Morgenstern
Data di uscita11 Gennaio 2012
Editore: Rizzoli
Pagine: 460
Prezzo€ 18,50
Appare così, senza preavviso. La notizia si diffonde in un lampo, e una folla impaziente già si assiepa davanti ai cancelli, sotto l'insegna in bianco e nero che dice: Le Cirque des Reves. Apre al crepuscolo, chiude all'aurora. E' il circo dei sogni, il luogo dove realtà e illusione si fondono e l'umana fantasia dispiega l'infinito ventaglio delle sue possibilità. Un esercito di appassionati lo insegue dovunque per ammirare le sue straordinarie attrazioni: acrobati volanti, contorsioniste, l'albero dei desideri, il giardino di ghiacchio... Ma dietro le quinte di questo spettacolo senza precedenti, due misteriosi rivali ingaggiano la loro partita finale, una magica sfida tra due allievi scelti e addestrati all'unico scopo di dimostrare una volta per tutte l'inferiorità dell'avversario. Contro ogni attesa e contro ogni regola, i due giovani si scoprono attratti l'uno dall'altra: l'amore di Marco e Celia è una corrente elettrica che minaccia di travolgere persino il destino, e distruggere il delicato equilibrio di forze a cui il circo deve la sua stessa esistenza.

My rolling thought


Immaginate: è il crepuscolo, il sole è appena tramontato, ma tutt'intorno a voi permane il bagliore scintillante degli ultimi raggi che stanno per scomparire. Davanti a voi solo bianco e nero, e qualche macchia di colore rosso. Siete in fila per assistere alle meraviglie che Les Cirque des Reves ha in serbo per voi.
E' molto difficile per me scrivere qualcosa che sia all'altezza di questo
libro, per quanto riguarda sia le sensazioni che mi ha trasmesso ma anche (e soprattutto) per i contenuti. Non proverò a riassumere la trama, in quanto sarebbe un'impresa semplicemente impossibile.
Seguiamo parallelamente tre storie: quella di Celia e Marco, quella di Bailey, e la nostra. Si, la nostra, perchè la Morgenstern ci fa personaggio del suo libro, ci coinvolge, e noi non opponiamo resistenza, ma ci lasciamo guidare da lei all'interno del mondo che ha creato e, tenda dopo tenda, ci lasciamo affascinare dalle meraviglie a cui ha saputo dar vita.
Le vicende si svolgono a cavallo tra 1800 e 1900: donne con ampie gonne impizzettate e merlettate dai colori più disparati, uomini con bombette e bastoni da passeggio... lo sfondo perfetto per la realizzazione di un progetto grandioso: un circo fuori dall'ordinario in cui i colori predominanti saranno il bianco e il nero, che non sta mai fermo. Non una unico tendone, ma un numero disparato di tende che sono collegate tra di loro in un perverso labirinto.
Ma il circo non è solo il luogo in cui si esibiscono trapezzisti, contorsionisti e illusionisti, ma è il luogo in cui Celia e Marco si sfidano a colpi di "bacchetta". Sono loro infatti che tenda dopo tenda accrescono la portata e la varietà delle attrazione del circo.
Marco e Celia non sono due personaggi le cui caratteristiche si possono ritrovare in qualunque libro: innanzitutto sono esseri umani, sono persone, e non creature sovrannaturali; in secondo luogo non sono adolescenti, ma adulti, anche se il circo contribuisce a non farli invecchiare.
E poi c'è il loro amore, anche se non è il protagonista assoluto del libro.
Una nota positiva è che tutti i personaggi, anche quelli secondari, hanno una storia, un passato, cose da raccontare e nulla è lasciato al caso.
Terminare questo libro è come risvegliarsi da un lungo sogno, e si ha l'impressione che qualcosa ci sia sfuggito di mano...

domenica 29 aprile 2012

BETWEEN MY SHELVES #4 - Aprile 2012


Questo mese sono gli acquisti fatti sono stati per lo più regali di Pasqua ♥. Mi sono stati regalati Il bacio della sirena e La ricamatrice di segreti, Matched, La scelta (mio fratello) e Il circo della notte (mia nonna). Anche se ho avvistato qualche altro libro interessante mi sono trattenuta; un pò mi dispiace ma devo prima finire quelli che ho già. T^T



L'angolino manga
 Liar Lily 2, Hallelujah Overdrive 5, Kiss of rose princess 8, Nodame Cantabile 19 - 20, Il canto delle stelle 9, Noi x sempre 1, Hitsuji no uta 1, Crimson Empire 1 - 2, Shin Vampire Princess Miyu 2.


Devo togliermi lo stramaledetto vizio di andare in fumetteria, non trovare mai quello che cerco e iniziare nuove serie. Così non va bene per niente, nono.
Però ho letto Hitsuji no uta ed è fantastico *-* penso di aver fatto bene a prenderlo. Era lì, solo soletto con quella bella sovracopertina... 
Anche Noi x sempre è carino. ^^

domenica 15 aprile 2012

RECENSIONE: Matched, La scelta di Ally Condie


Titolo: Matched, La scelta
Titolo originaleMatched
Autore: Ally Condie
Data di uscita12 Maggio 2011
Editore: Fazi Editore
Pagine: 351
Prezzo€ 18,50

Il Sistema decide chi devi amare. Ma cosa dice il tuo cuore? E' il quindici del mese e, come è consuetudine, la Società celebra i Banchetti di Abbinamento. Cassia Maria Reyes ha 17 anni ed è arrivato per lei il momento di partecipare finalmente alsuo Banchetto. Curiosa di sapere chi le verrà assegnato, Cassia ripone grande fiducia nelle scelte della Società: sa che il suo sarà il compagno perfetto. Quando i Funzionari chiamano il suo nome si alza e si dirige verso lo schermo dell'Abbinamento. Pochi secondi di attesa prima di scoprire che il suo compagno è un caro amico, un ragazzo che conosce da tutta la vita, Xander. Ma non è il volto di Xander quella che compare sullo schermo di casa sua, una volta inserita la micro card in dotazione a ogni ragazzo appena abbinato. Il volto appartiene a un altro ragazzo, Ky. Cassia si trova ora a un bivio, divisa tra due scelte impossibili: tra Xander e Ky, tra un'esistenza preordinata e un percorso che nessuno ha mai avuto il coraggio di seguire. Divisa tra due vite. Una pianificata e controllata e una illegale, pericolosa ma libera. Non più un quadro dove gli unici colori siano il bianco e il nero, ma un arcobaleno di tonalità, scelte da lei e non da chi ha sempre deciso al suo posto.

My rolling thought
E quando lo rivedrò, perchè sono certa che accadrà, gli sussurrerò all'orecchio ciò che ho scritto, glielo dirò sulle labbra. E da cenere e nulla, le parole si faranno carne e ossa.
Confesso: con questo libro non è stato amore a prima vista, nel senso che quando lo vidi in libreria lo scorso anno, subito dopo la sua pubblicazione, lo snobbai completamente, senza neanche prenderlo in mano e leggerne la trama. Da lontanto mi sembrava che sulla copertina ci fosse una rana (di quelle verdi con gli occhi rossi) imprigionata in una bolla. Mi ispirava davvero poca fiducia (strano però, perchè le rane mi piacciono abbastanza). E quindi lasciai il libro lì, senza neanche l'opportunità di una sfogliata veloce.
A distanza di più di anno mio fratello (ebbene si, è lui che sfrutto ad ogni festa e non per ricevere qualche libro in regalo ♥) mi fa: "Che libro vuoi per Pasqua?" Ero davvero indecisa e non sapevo che libro volessi leggere, così mi venne in mente il libro con la "rana" e optai per quello, seppur  ancora titubante.
Iniziata la lettura, mi accorsi che tutto ciò che pensavo sul conto di questo libro era totalmente errato. La prima cosa che mi fece cambiare idea furono le scritte sul retro, che trovo abbastanza inquietanti:
Immaginate un mondo dove non esiste scelta. Un mondo dove l'amore è stato ridotto a una semplice unione tra individui in grado di creare una progenie priva di difetti. A diciassette anni, una cerimonia vi assegnerà il vostro compagno ideale; a ventuno vi sposerete e, al compimento esatto degli ottanta, una morte serena e prestabilita vi rimuoverà da una Società  alla quale non siete più utili. Questo è il mondo di Matched.
Questo è anche il mondo di Cassia: una ragazza di diciassette anni rispettosa delle regole che la Società detta e che si trova ad affrontare il suo Banchetto di Abbinamento. Agitata ed anche un pò curiosa di scoprire chi sarà il suo promesso sposo, viaggia su un aerotreno assieme alla sua famiglia, il suo migliore amico Xander e il suo manufatto, un portacipia donatole dal nonno.
Oltre alla trama in sè per sè che ho trovato davvero ben costruita, affascinante e molto ma molto poetica (e che quindi non saprei proprio come riassumere), questo libro mi ha fatto riflettere tantissimo sul concetto di libertà e di libero arbitrio: nella società in cui vive Cassia non puoi scegliere cosa indossare la mattina o cosa mangiare; non puoi correre in pubblico o fare una passeggiata al di fuori degli orari prestabiliti; non puoi imparare a scrivere, o leggere o studiare altro oltre le Cento Poesie o le Cento Lezioni di Storia selezionate; non puoi scegliere il tuo lavoro; non puoi scegliere chi amare. Eppure nella Società tutto sembra andare per il meglio: tutti hanno ciò di cui hanno bisogno per condurre una vita serena, e a loro va bene così. I vantaggi sono evidenti: un lavoro secondo le proprie effettive capacità, vicini di casa rispettosi della privacy; nessuna disuguaglianza, tranne che per una strana e perversa divisione in classi...
Anche per Cassia va bene così, fin quando inizierà a capire che oltre le regole imposte dalla Società c'è dell'altro, che la verità spesso non è così chiara come sembra e che può essere tenuta all'oscuro. Scoprirà che tutti, a partire dalla sua famiglia (da suo nonno, suo padre e sua madre) nascondono dei piccoli segreti, e che l'amore non può essere ridotto ad un semplice abbinamento computerizzato.

mercoledì 11 aprile 2012

THROUGH THE KEYHOLE #1: Il giardino degli eterni, Dolce veleno di Lauren DeStefano

• • 
Through the keyhole è una rubrica di consigli letterari. Molto spesso, in libreria o su internet, avvisto titoli interessanti su cui però non mi soffermo molto per mancanza di tempo o dimenticanza. E' un modo per conoscere le vostre opinioni in anticipo e per sapere quindi se il libro in questione vale la pena di essere letto o meno.
• • 


Il giardino degli eterni, Dolce veleno
Wither di Lauren DeStefano

Editore: Newton Compton (7 aprile 2011)
Pagine: 310
Prezzo€ 14,90
Rhine ha sedici anni ed è bellissima. Ma è condannata a un destino terribile: morirà il giorno del suo ventesimo compleanno. E, come lei, tutti i ragazzi che vivono sulla Terra in un futuro non troppo lontano. Nel tentativo di trovare una cura per il cancro, infatti, un gruppo di scienziati ha finito per condannare la razza umana a una vita brevissima: vent’anni per le donne e venticinque per gli uomini. Anche l’avvenenza di Rhine rappresenta un pericolo: in questo mondo in decadenza, le ragazze più belle vengono rapite e date in spose ai Governatori, una casta di uomini ricchi e potenti. Rinchiusa in una lussuosa dimora, Rhine passa i suoi giorni pensando a un modo per scappare e tornare alla libertà. Soprattutto da quando ha scoperto che la gabbia dorata in cui è prigioniera nasconde uno sconvolgente segreto: nei sotterranei vengono compiuti agghiaccianti esperimenti sugli esseri umani. Nel suo folle piano di fuga, sarà aiutata da un affascinante coetaneo incontrato durante la sua reclusione. Ma il tempo stringe e la libertà sembra sempre più lontana…
• •  

Uscito (se non ricordo male) circa un anno fa e il secondo volume dovrebbe essere in uscita.
Ogni volta che vedevo questo libro in libreria mi è sempre venuta voglia di sfogliarlo e leggerlo, attratta dalla cover meravigliosa e dal titolo enigmatico, ma non so perchè non l'ho mai fatto.
A parte la trama non ne so molto, ma vorrei iniziare a leggerlo.
Lo avete letto? Come vi è sembrato?

sabato 7 aprile 2012

RECENSIONE: Switched, Il segreto del regno perduto di Amanda Hocking

Titolo: Switched, Il segreto del regno perduto
Titolo originaleSwitched
Autore: Amanda Hocking
Data di uscita19 Gennaio 2012
Editore: Fazi Editore
Pagine: 279
Prezzo€ 9,90
Wendy Everly ha diciassette anni e un carattere insolitamente difficile. Vive con il fratello e la zia in una piccola, noiosa cittadina di provincia. La madre è ricoverata in una clinica psichiatrica, da quando ha tentato di ucciderla il giorno del suo sesto compleanno. È stato allora che Wendy le ha sentito pronunciare per la prima volta un'accusa terribile: di avere in qualche modo preso, alla nascita, il posto del suo vero figlio. Adesso le giornate di Wendy trascorrono pigre, tra un liceo dove non s'impara nulla di davvero eccitante e una vita sociale e familiare prevedibile e monotona, quando va bene. Wendy sa di essere diversa dalle altre ragazze, ha scoperto di possedere un potere oscuro che le permette di influenzare le decisioni altrui, un potere segreto che non può rivelare a nessuno e di cui lei non può ricordare l'origine. A offrirle una inquietante risposta sarà Finn, un affascinante ragazzo da poco in città che si manifesta una notte alla finestra della sua stanza. È infatti lui che le rivelerà la sua vera identità di changeling e le dischiuderà le porte di un mondo attraente e sconosciuto, duro e sconvolgente, e dove la magia è di casa. Un mondo percorso da insidie cui Wendy scopre dolorosamente di appartenere, e dove le è riservato un destino più grande di quanto lei possa immaginare.

My rolling thought

Finalmente sono riuscita a finire questo libro che non vedevo l'ora di leggere. *-*
Switched è il primo volume della trilogia Trylle scritta da Amanda Hocking, ventisettenne del Minnesota che, dopo essersi vista chiudere numerose porte in faccia, si è rimboccata le maniche e ha deciso di autoprodursi su Amazon. Mai scelta fu più saggia, infatti il passaparola dei lettori l'ha fatta vendere oltre due milioni di copie.
Dopo essere venuta a conoscenza di questa 'travagliata' storia editoriale mi sono detta "non puoi assolutamente perdere questo libro".
La Hocking con il suo stile di scrittura giovanile, scorrevole e molto incisivo, ci trasporta nel mondo dei Trylle, ovvero quelli che comunemente chiamamo 'troll'. Ma non aspettatevi omini verdi, pelosi e brutti, ma persone uguali a tutte le altre (forse con in più una sfumatura verdognola e con una naturale predisposizione a camminare a piedi nudi) e che si mescolano con esse.
Wendy, la protagonista, non sa di essere una di loro e con la zia e l'amato fratello maggiore viaggia di città in città cambiando continuamente scuola, a causa del suo carattere ribelle e impulsivo.
Suo padre è morto e sua madre è ricoverata in uno ospedale psichiatrico in quanto il giorno del suo sesto compleanno tentò di ucciderla, urlandole contro di non essere sua figlia e accusandola di aver ucciso il suo vero figlio. Ma forse non ha tutti i torti.
L'incontro con Finn, un misterioso ragazzo che continua insistentemente a fissarla, la porterà a far chiarezza sulla sua natura e su chi è veramente.
Oltre allo stile di scrittura della Hocking, Switched ha un altro punto a suo favore, ovvero l'avere un' anti-eroina: Wendy è una ragazza piena di difetti, ostinata, ribelle e in alcune scene drammatica, e questo la differenzia da tutte le altre protagoniste del paranormal-romance. Lo si capisce da come affronta la prima volta Finn e da come tiene testa a Elora, non curandosi di dover rispettare una serie di buone maniere che in quanto principessa deve sempre osservare. Si, Wendy mi piace proprio.
Un'altra trovata che mi è piaciuta (seppur poco approfondita ma importante per lo svolgersi delle vicende di questo primo volume) è la capacità di Elora di saper dipingere episodi del futuro senza però sapere quando effettivamente si realizzeranno.
Anche come è stato trattato l'argomento amoroso mi è piaciuto proprio tanto: all'inizio Wendy odia Finn, alla fine Wendy ama Finn, e se ne rende conto nel momento in cui lui è costretto ad andare via. Potrà sembrare banale, ma è proprio grazie alla caratterizzazione di Wendy di essere un personaggio fuori dal comune a renderlo interessante.
Uniche pecche: ho trovato la storia troppo veloce sotto alcuni punti di vista, forse alcuni elementi potevano essere approfonditi meglio in questo volume; anche il fatto di  rimandare continuamente le spiegazioni nei riguardi della natura di alcuni personaggi o di alcune meccanismi della società Trylle mi ha infastidita un pò.
Nonostante questo aspetto il secondo volume.