mercoledì 12 giugno 2013

RECENSIONE: Fateful di Claudia Gray

Tra filologia romanza e informatica, sono riuscita a ritagliarmi un pò di tempo per recuperare una recensione dalla lista - vergognosa - di recensioni in attesa. Dopo la pessima recensione di Princess, eccone un'altra non propriamente positiva; prometto, la prossima sarà super-positiva e parlerò di due libri che mi hanno rapito il cuore. Avete già qualche idea? ;D

Titolo: Fateful
Titolo originale: Fateful
Autore: Claudia Gray
Editore: Mondadori Chrysalide
Data di uscita: 10 Aprile 2012
Pagine: 308
Prezzo: € 16.00
Alec e Tess stanno per imbarcarsi sul maestoso transatlantico Titanic, ma ancora non sanno che il viaggio da sogno si trasformerà in un incubo. Tess ha diciotto anni e viaggia in terza classe, al servizio della famiglia Lisle. Spera di incontrare un grande amore, ma è sicura che per una cameriera come lei questo rimarrà sempre e soltanto un miraggio. Eppure, non aspetta altro che iniziare una nuova vita e ha già programmato tutto fin nel minimo dettaglio: una volta raggiunta New York, si darà alla fuga. Quando i suoi occhi incrociano per un istante quelli di Alec, però, scatta una scintilla che cambierà le loro vite per sempre. Presto Tess scoprirà il tremendo segreto che si nasconde dietro lo sguardo di questo ragazzo misterioso. Figlio di uno degli uomini più ricchi e potenti degli Stati Uniti, Alec sta scappando dall'Europa, per sfuggire a una setta di potenti licantropi che lo insegue, e che ora insegue anche Tess. Intrappolati sul Titanic, dovranno lottare per sopravvivere all'inevitabile e fatidico scontro con il destino.

My rolling thought
La libertà è solo a qualche giorno di distanza.
Aprile 1912. La cameriera Tessa Davis è decisa ad imbarcarsi a tutti i costi sul Titanic, il maestoso transatlantico di recente costruzione con destinazione New York. Nel Nuovo Mondo Tess ha intenzione di iniziare una nuova vita lontano dai Lisle, la famiglia aristocratica ma in lento declino per cui lavora, e lasciarsi alle spalle un passato di povertà e sofferenza. Motivo per cui, una volta arrivata a destinazione, ha intenzione di licenziarsi e, con i risparmi faticosamente messi da parte in questi lunghi anni di lavoro, cercare un nuovo lavoro, magari come cucitrice. A bordo la ragazza incontrerà Alec Marlowe, un affascinante passeggero di prima classe che poche sere prima è corso in suo soccorso per proteggerla da degli uomini poco raccomandabili. Tess è attratta da Alec e quando scopre il segreto che il ragazzo nasconde, sia il viaggio che la sua vita, prenderanno una piega inaspettata. Ma il Titanic non arriverà mai a destinazione e Tess dovrà intraprendere una dura lotta contro il destino e contro chi vuole fare del male a lei e ad Alec, portando in salvo così le loro vite ed il loro amore.

Io alle volte mi taglierei le mani o sbatterei la testa contro il muro fino a rompermela per vedere e capire cos'ho al suo interno. Succede anche a voi? Di Claudia Gray avevo già letto la saga di Evernight, proprio quando uscì. I primi due volumi mi erano piaciuti abbastanza (Balthazar, oh Balthazar) ma dal terzo in poi ho iniziato a non apprezzare le scelte dell'autrice per l'assurda piega che avevano preso gli eventi. Devo ancora leggere Balthazar (ripeto: Balthazar, oh Balthazar... sei l'unico che salvo in questa serie) ma me la sto prendendo molto comoda. Presa quindi da uno dei miei soliti attacchi di acquisto compulsivo, due mesi fa, ho deciso di acquistare Fateful, credendo di trovarmi davanti una storia carina e fortunatamente autoconclusiva, senza il rischio quindi che all'autrice sarebbe venuto qualche colpo di testa per cui, accanto ai lupi mannari, avrei trovato anche degli zombie a vagare con faccia perplessa sul Titanic (chi ha letto Evernight capirà a cosa mi riferisco, basta sostituire zombie con fantastmi e lupi mannari con vampiri).
Inizialmente mi sono detta "lupi mannari sul Titanic?" e sono seguiti gli occhi a cuoricino. L'idea di base mi piace, davvero, e continua a piacermi, ma il mondo in cui è stata sviluppata e i protagonisti principali non mi hanno convinta. Riconosco a Claudia Gray il fatto di avere delle idee brillanti, originali e curiose, ma - almeno per me - dopo un pò si rivelano inconcludenti, con sviluppi da una parte o troppo poco credibili o troppo prevedibili, e quindi noiosi. Fateful in particolare sarebbe potuto essere un bel libro, certamente non il libro dell'anno per i temi stra-abusati, ma comunque una lettura godibile. La Gray non ha espresso il suo potenziale, non ha sfruttato bene gli elementi a sua disposizione, e questo ha fatto precipitare il voto finale.
Parlando più in concreto: Tess, la protagonista, è la solita ragazza povera e sfortunata che si innamora del personaggio maschile bello e misterioso di turno, Alec. Fin qui mi sarebbe potuto anche andare bene, ma Tess e Alec sono anonimi all'inverosimile. Sono due personaggi che non mi hanno comunicato nulla, non ho apprezzato nè la "tenacia" e "forza d'animo" di Tess nè le belle parole di Alec, deciso - come sempre - a proteggere la sua amata da egli stesso e dai cattivi che vogliono farle del male. Il loro amore è quanto di più semplice e prevedibile ci possa essere, sia ai fini della trama che come coinvolgimento del lettore. Ci credete che sono rimasta catturata più dalle storie dei personaggi secondari? La sorella di Tess e le vicende che la riguardano, Irene (la figlia di Lady Regina, per cui Tess lavora) e l'altro ragazzo di servizio amico di Tess (scusate, non ricordo il nome ^^"), Myriam (passeggera di terza classe e compagna di cabina di Tess sulla nave) e e la storia d’amore con l’ufficiale George. Anche le due signore norvegesi. Per la maggior parte di questi personaggi però non veniamo a sapere più nulla, scomparsi assieme alla nave o dalla testa di Tess.
Anche come è stato trattatato l'elemento paranormale non mi ha soddisfatta in pieno. Basi interessanti che, come sempre a questo punto, non vengono approfondite: perchè non viene approfondita la storia e il ruolo della Confraternita? Cosa vogliono davvero da Alec e suo padre? Perchè il loro simbolo è la Y? Perchè, perchè, perchè la lama apparteneva ai Lisle? Semplice coincidenza per avvicinare ancora di più Tess ad Alec, o lo zio di cui non ci viene detto più niente aveva un ruolo più determinate nella vicenda che non ci viene chiarito? Tante domande, insomma, che con qualche riga in più avrebbero trovato risposta e un senso di compiutezza maggiore.
Inutile dire che del Titanic ci sono pochi riferimenti. Mi sarebbe piaciuto avere - anche per l'ennesima volta in un libro che tratta questo argomento - approfondimenti sul Titanic stesso, sulla vita di bordo, sui personaggi famosi e non... ma nulla. Sono stata delusa anche sotto questo aspetto.
Nonostante tutto credo che questo libro possa piacere a chi si appassiona alle storie romantiche e impossibili e, ovviamente, a chi è piaciuta la serie di Evernight e lo stile della Gray.
Io questa volta sono stata attratta dal contorno piuttosto che dalla portata principale, e il fatto di non sapere, la mancanza di dettagli, non riescono a farmi apprezzare in pieno questo titolo.
Ma io so come sono fatta, devo sbatterci la testa ancora una volta, e scommetto che mi ritroverò ad avere Spellcaster tra le mani, un giorno o l'altro.

★ ★ ☆ ☆ ☆
Meh. :/

17 commenti:

  1. condivido in pieno e se non sbaglio credo anche di averti avvisato! la serie evernight l'ho finita solo per Balthazar perchè i due protagonisti proprio non li sopportavo. però lo spin-off su balthy è anche lui una delusione, mi spiace, almeno per me. La gray ha uno stile che ti permette una lettura veloce ed anche piacevole ma è la storia che non regge e anche i personaggi principali perchè a me piacciono sempre di più quelli secondari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi, ricordo un qualche eco delle tue parole. XD
      Alle volte anche io vengo più colpita dalle storie dei personaggi secondari che di quelle dei protagonisti. E questo ne è un esempio. :/ La storia non mi ha convinta per niente, tra l'altro.
      Bah... sono molto interdetta.

      Elimina
  2. Io devo ancora cominciare Evernight quindi sinceramente non conosco lo stile della Gray. Di questo libro mi ispirava la copertina, ma avendo letto bene la trama devo dire che non ne sono mai stata attratta fino in fondo, e a quanto pare avevo le mie buone ragioni haha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se rileggessi ora Evernight sono sicura che non mi piacerebbe! E' uscito da un pò e i libri sui vampiri si somigliano tutti ora. :/
      A molti lettori Fateful è piaciuto, quindi non saprei proprio consigliarti... per me la storia è piena di buchi e clichè.

      Elimina
  3. Concordo sull'assurdità degli eventi della saga di "Evernight"...io quando ho letto il secondo volume e quella parte dei fantasmi sono rimasta sbigottita, anche se pure il primo mi aveva deluso davvero tanto (avevo aspettative altissime), comunque devo ancora finirla questa serie...Balthazar è l'unico degno di nota, verissimo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non sono la sola!!! Mentre leggevo il terzo/quattro libro la mia faccia era questa -> @.@ Non capisco perchè la Gray abbia intrapreso quella (strana) strada... Mah.
      All'inizio Balthazar non mi era proprio simpatico, ma capita la piega degli eventi è stato l'unico a piacermi.

      Elimina
  4. ho Fateful e Evernight nella tbr, ma sapevo già che non devo aspettarmi poi così tanto da questi romanzi. non mi sono mai piaciuti, non mi hanno mai attirato ..infatti il primo l'ho ricevuto per sbaglio e il secondo è stato un regalo (uno di quei regali che speri di dimenticarti il più presto possibile lol)
    le tue recensioni però le amo: dettagliate e bellissime ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso solo consigliarti di lasciarli per ultimi e leggere libri più belli e appassionanti! Forse alla fine potrebbero anche piacerti, ma dalle tue premesse sono quasi sicura che non li troverai un granchè.
      Oh, è proprio brutto quando ti regalano dei libri che non ti piacciono tanto. :/

      Elimina
  5. Premio per te sul nostro blog! ^^
    Baci Dany e Ele :*

    RispondiElimina
  6. Premio per te sul mio blog!
    Questo libro ce l'ho in wishlist da molto tempo, ma non riesco mai a prenderlo, però mi ispira molto. Vedrò se mi deluderà o meno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho già scritto, l'idea - ovvero la trama - mi piace tantissimo ma il modo in cui è stata sviluppata è pessimo. >.< So che è un autoconclusivo ma mancano dei dettagli importanti. :/ Oltre a questo, i protagonisti non sono un granchè.
      Comunque ti auguro buona futura lettura, e grazie per il premio. :*

      Elimina
  7. Veronicaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!! E' un eternità che non venivo sul tuo blog per via che non ho messo il link nuovo nella Top List e non riuscivo più a trovarti (di nuovo)!!!! comunque ora lo metto. Wow mi mancavano un sacco i tuoi post!! :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S. Mia sorella ha letto il libro (strano ma vero, credo che la saga Evernight sia l'unica che ha letto in vita sua) però ha detto che sei stata anche troppo gentile con queste libro... :)

      Elimina
    2. Meno male che mi hai ritrovata. XD Brava, brava. u.ù

      Mmm... quando devo scrivere la recensione di un libro che non mi ha convinto tanto cerco sempre di non scadere in parole troppo forti perchè comunque rispetto tutto il lavoro che c'è dietro e credo che ad un autore serva di più un consiglio ben formulato piuttosto che una serie di insulti gratuiti! ^_^

      Elimina
  8. Quest'autrice proprio non mi piace, la serie di Evernight l'ho mollata a metà del terzo e non mi ricordo nulla a parte che la protagonista si chiamava Bianca(?) E' stata una delle primissime serie del genere che ho letto e a suo tempo ero tutta presa quando improvvisamente ha iniziato ad annoiarmi incredibilmente. Era tutto così idiota.
    Questo è già meglio ma ha contribuito il Titanic secondo me è-è

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la protagonista si chiama Bianca, ricordi bene! XD
      Boh, non lo so se questo qui sia meglio... la Grey mi ha un pò tanto deluso, e sinceramente non saprei dire quale libro/serie sia meglio dell'altro/a!

      Elimina

thank u.
i love reading your rolling thoughts.♡