sabato 30 agosto 2014

TOP TEN #5: First lines

Salve-salvino e buon sabato J
Oggi riesco a postare la TOP TEN che volevo pubblicare la settimana scorsa. Spero vi piaccia perché io la trovo fighissima sotto ogni punto di vista… che poi alla fine è solo un punto di vista, ma vabbè, who cares. No, sul serio, questa TOP TEN mi piace molto. u.u
PS: spero di rispondervi presto ai commenti, anche a quelli dei post precedenti. Ne avete lasciati tantissimi e io ne sono contentissimissima, ma in questi giorni non ho molto tempo “libero”. *so sad*


• • •
Top Ten Tuesday è una rubrica ideata dal blog The Broke and the Bookish che ho deciso di adottare perchè, nonostante non sia brava nello stilare classifiche, mi piace tantissimo leggerle. Le piccole modifiche che ho apportato alla rubrica sono le seguenti: non verrà postata di martedì (da qui anche il nome) ma quando ne avrò la possibilità e non rispetterò l'argomento della settimana, ma pescherò dalla lunga lista di argomenti già esaminati quello che mi piace o ispira di più al momento.
• • •

First Lines
Prime righe

L’argomento di oggi è le prime righe dei libri. Quelle che ho scelto appartengono a dieci libri che adoro, anche se ho dovuto lasciare fuori altri libri che adoro allo stesso modo. Avrei tanto voluto inserirti ma poi non sarebbe più stata una TOP TEN, mmmh. Mi piace questa TOP TEN perché è un po’ come tornare indietro nel tempo, in quel momento esatto in cui ho preso in mano per la prima volta quel determinato libro e non sapevo ancora cosa aspettarmi dalla storia. Per questo motivo ho scelto dieci libri di serie concluse o autoconclusivi, perché rileggendo le prime righe mi è venuto subito in mente  tutto il viaggio che ho compiuto insieme a loro, fino alla fine.
GIOCHINO: provate a indovinare di che libro si tratta, è facile. c:

Il signor e la signora Dursley, di Privet Drive numero 4, erano orgogliosi di poter affermare che erano perfettamente normali, e grazie tante. Erano le ultime persone al mondo da cui aspettarsi che avessero a che fare con cose strane o misteriose, perché sciocchezze del genere proprio non le approvavano.
- Harry Potter e La pietra filosofale di J.K. Rowling

Il circo arriva inaspettato. Nessun annuncio lo precede, niente volantini né affissioni o cartelloni, nessuna menzione sui giornali. Spunta così, semplicemente, dove ieri non c’era.
- Il circo della notte di Erin Morgestern

Caro amico,
ho deciso di scriverti perché le ho sentito dire che sei uno che ascolta e che capisce, e perché non hai cercato di portarti a letto quella persona, alla festa, anche se avresti potuto. Ti prego, non cercare di scoprire chi è lei perché poi arriveresti a me, e io non voglio. Userò dei nomi diversi o generici, per non farti capire chi sono. E’ per questo motivo che non ho incluso un indirizzo a cui rispondere. Le mie intenzioni non sono cattive. Sul serio.
- Noi siamo infinito (Ragazzo da parete) di Stephen Chbosky

La settimana prima di lasciare la mia famigli, la Florida e tutto il resto della mia vita da ragazzino per andare in un collegio dell’Alabama, mia madre insisté per infliggermi una festa d’addio.
- Cercando Alaska di John Green

Sono rinchiusa da 264 giorni. A tenermi compagnia ci sono solo un quadernetto, una penna malridotta e i numeri che mi frullano nella testa. 1 finestra. 4 pareti. 15 metri quadrati di spazio. 266 lettere di un alfabeto cui non mi sono mai servita nel corso di 264 giorni d’isolamento.
- Schegge di me di Tahereh Mafi

C’era un solo specchio a casa mia, dietro un pannello scorrevole nel corridoio al piano di sopra. Secondo le regole della nostra fazione, mi è permesso starci davanti una volta ogni tre mesi, il secondo giorno del mese, quello in cui mia madre mi taglia i capelli.
- Divergent di Veronica Roth

Quando mi sveglio, l’altro lato del letto è freddo. Allungo le dita per cercare il calore di Prim, ma trovo solo la tela grezza della fodera del materasso. Avrà fatto un brutto sogno e si sarà infilata nel letto della mamma. Ma certo. Oggi è il giorno della mietitura.
- Hunger Games di Suzanne Collins

Ricordo che ero distesa nella neve, una macchiolina rossa calda che si stava raffreddando, ed ero circondata dai lupi. Mi leccavano, mi mordevano, si avventavano sul mio corpo spingendolo ancora più a fondo. Così accalcati bloccavano quel poco di calore che il sole offriva. Il ghiaccio scintillava sulle loro gorgiere e i loro fiati formavano figure opache sospese nell’aria. L’odore di muschio dei loro manti mi faceva pensare a un cane bagnato o alle foglie che bruciano, un odore piacevole e spaventoso insieme. Le loro lingue mi scioglievano la pelle, le zanne impietose mi strappavano le maniche e si impigliavano tra i miei capelli, premevano sulla clavicola, alla giugulare.
- Shiver di Maggie Stiefvater

Quando giunsi a Fairy Oak, le bambine stavano per nascere. Avevo fatto un lungo viaggio e attraversato molti regni magici per raggiungere il villaggio della quercia fatata. Le mie ali erano stanche, ma l’emozione mi impediva di fermarne il tremore: si capisce, era la mia prima esperienza di lavoro!
- Fairy Oak, Il segreto delle gemelle di Elisabetta Gnone

Alice cominciava a non poterne più di stare seduta sulla sponda accanto alla sorella, senza far niente; una volta o due aveva provato a sbirciare il libro che la sorella leggeva, ma non c’erano figure né dialoghi, “e a che serve un libro” aveva pensato Alice “senza figure e senza dialoghi?”.
- Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll

Allora, quante ne avete indovinate? c:
Voi avete degli incipit preferiti? Se sì, sarei curiosa di leggerli, anche nei commenti sotto… oppure potete lasciarmi il titolo del libro e poi vado a leggermelo. :D Una cosa simpatica sarebbe stata inserire anche le ultime righe, ma no. Spesso le ultime righe contengono degli spoiler mostruosi (esempio: Insurgent). X3 Questo è davvero tutto, vi ho ammorbato abbastanza. CIAO!

17 commenti:

  1. Bellissimi incipit di bellissimi libri. Alice lo stavo leggendo poco tempo fa e l'incipit é rimasto nel cuore ��

    RispondiElimina
  2. Che incipit meravigliosi *____________*
    Bellissima questa top ten :3
    Di questi ho letto Harry Potter, Cercando Alaska, Divergent e Hunger Games ma gli altri sono tutti in wishlist *www*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli incipit che hai indovinato sono indimenticabili. *w*
      Spero riuscirai a leggere anche tutti gli altri. :D

      Elimina
  3. Stupenda questa top ten *__* Gli incipit sono tutti bellissimi ed è vero, rileggerle sembra proprio come ritornare a quel momento in cui li ho iniziati, alle prime impressioni avute, quando non avrei mai immaginato che queste storie mi sarebbero entrate (e rimaste) nel cuore :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sottoscrivo tutto quello che hai detto. *w*
      Mentre scrivevo, mi sono venuti i brividi e pensavo a tutto quello che non mi sarei mai aspettata di leggere nel corso della storia. c_c

      Elimina
  4. Ti invito al mio Giveaway di fine estate:
    SCADE: 20/09/14
    http://scriveremipiace.blogspot.it/2014/08/giveaway-di-fine-estate.html

    RispondiElimina
  5. Questa top ten è bellissima! Mi piace un sacco e l'incipit di Harry Potter, pura magia:) Quello di Shiver me lo ricordavo bene, è uno dei miei libri preferiti, ho riconosciuto anche Hunger Games, Divergent e Schegge di Me. Uno dei miei incipit preferiti è quello di La Corsa delle Onde, sempre della Stiefvater:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Shiver ricordo esattamente il paragrafo finale. E' perfetto. E meraviglioso. E spettacolare. Dalla prima volta che l'ho letto, non l'ho più dimenticato.
      Anche a te piace Maggie Stiefvater? Io la venero, è una delle mie scrittrici preferite. c:

      Elimina
  6. Incipit stupendi. La metà (o forse sei sette) li ho letti, gli altri sono sicura che lo farò. Il mio incipit preferito? Quello di uno scandalo in Boemia: "per Sherlock Holmes lei era la donna". Da brividi ogni volta che lo leggo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già voglio leggere Sherlock Holmes, se ti ci metti anche tu con questo incipit!
      E' da brividi, hai ragione. :3

      Elimina
  7. Che belli che li hai scelti, Veronica <3
    La maggior parte sono anche tra i miei libri preferiti *w*
    Molto romantico come tag, in poche semplici righe ritroviamo tutto l'amore per quel determinato libro.
    Visto che lo hai chiesto esplicitamente... condivido anche io un incipit :3

    "Mi ero appena rassegnato a un’esistenza noiosa, quando iniziarono a succedere cose straordinarie."
    - La casa per bambini speciali di Miss Peregrine di Ransom Riggs

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'incipit di Miss Peregrine piace da impazzire anche a meee *w* non l'ho inserito perchè la serie è ancora in corso. X3
      Grazie per la condivisione. c:

      Elimina
  8. Ne ho indovinati 6 su 10 letti e amati 5, devo recuperare Noi siamo infinito assolutamente *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma poi non l'hai più letto, allora! D: Però hai visto il film, giusto? :3
      Indovina un po'? DEVI leggerlo.

      Elimina
  9. Questi incipit sono stupendi! Ne ho indovinati sei, ma gli altri finiscono subito nella mia wishlist! uwu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ devo considerarmi come la causa della tua wishlist infinita?! LOL u.u

      Elimina

thank u.
i love reading your rolling thoughts.♡