domenica 26 aprile 2015

RECENSIONE: Champion di Marie Lu

HAPPY SUNDAY, lovely readersεїз
Non so effettivamente quanti di voi sono on-line la domenica E a quest'ora, ma sono rimasta terribilmente indietro con le cose da pubblicare (non per dovere, ma perché VOGLIO; ho così tante cose da dirvi e farvi vedere che non riesco a fare mai nulla come mi programmo e voglio) per via dello stop degli scorsi giorni che devo rimediare in qualche modo. v-v
sooo, review time ~

Champion
Champion di Marie Lu

Editore: Piemme (17 Marzo 2014)
Pagine: 324
Prezzo: € 16.50
Per il bene della Repubblica, June e Day hanno rinunciato all'amore che provano. In cambio, June è tornata nelle grazie dell'elite, mentre Day ha raggiunto i vertici della gerarchia militare. Purtroppo è esattamente per il bene della Repubblica che sono chiamati di nuovo a lavorare fianco a fianco. Ma le richieste del nuovo governo non si limitano a questo. June dovrà convincere l'unica persona che ama a sacrificare tutto quello a cui tiene per salvare migliaia di vite sconosciute. Il che significa usare il proprio fascino, non dire tutto, fingere una convinzione che non ha e, quel che è peggio, sapere che Day non saprà rinunciare a fare la cosa giusta, costi quel che costi. Fra colpi di scena e suspense, la trilogia distopica ambientata in un'America divisa fra Colonie e Repubblica arriva al suo gran finale.


My rolling thought
« A volte, il sole tramonta prima. I giorni non durano per sempre, lo sai. »
Champion: terzo e ultimo volume della serie Legend scritta da Marie Lu, nonché suo primo lavoro.
Leggere questa serie è stata un’esperienza in tutto e per tutto unica e particolare, e mi sento riconoscente nei confronti dell’autrice per averla scritta e per averci dato l’opportunità di poterla leggere.
Legend mi era piaciuto abbastanza, ma non mi aveva convinto in tutto e per tutto (non perché sia un brutto libro, credo più per una mia predisposizione mentale); in Prodigy, invece, ho trovato tutto quello che mi era mancato in Legend e altro, riuscendo finalmente a farmi inquadrare questa serie in quella che è la mia giusta ottica; e Champion? Prima di iniziare la lettura di Champion, ho programmato la mia mente sulla seguente lunghezza d’onda: posso-accettare-di-tutto-morti-nonmorti-stragi-finaliaperti-vittorie-sconfitte-colpidiscenadellultimominuto-sono-abbastanza-forte, purché abbia senso.
Ogni libro mi ha dato qualcosa in più e di diverso dal libro precedente, e adoro quando succede così.
Sì, okay, ma Champion? In Champion ha tutto senso. Ho adorato Day e June. Ho adorato incommensurabilmente il finale. E questi sono i due punti sui quali voglio soffermarmi.
Day e June sono due tra i migliori personaggi di cui abbia mai letto. Ogni volta che mi ritrovo a leggere di personaggi come loro - forti e coraggiosi, perfetti nelle loro imperfezioni, che perdono e soffrono ma non si paralizzano, perché trovano nella perdita e nella conseguente sofferenza i giusti motivi nella giusta misura per cui lottare e cambiare le cose - non posso fare a meno di apprezzarli e di apprezzare l’autrice, semplicemente perché, beh, abbiamo bisogno di più personaggi come loro. Day e June sono sinceramente buoni e altruisti, ma trovo anche con una sfumatura malinconica che non li ha mai abbandonati fin dall’inizio.
Potrà sembrare strano, ma i miei personaggi preferiti dell’intera trilogia sono stati Metias e Thomas. Per me loro due rappresentano il nucleo centrale e fondamentale della storia, racchiudono nei loro personaggi il senso per cui Day e June combattono: una società libera e giusta, in cui ogni singolo individuo è libero e ha diritto di poter essere ciò che realmente è, in cui nessuno deve negarsi per via del ruolo che deve ricoprire e per cui viene visto, e delle aspettative che deve assolvere.
Il finale è la parte migliore di tutto il libro. Se si fosse concluso diversamente, non sarebbe stato lo stesso. Se fosse finito un attimo prima, non sarebbe stato lo stesso. Se fosse finito un attimo dopo, non sarebbe stato lo stesso. Champion si conclude esattamente nel momento in cui deve concludersi. THIS IS PERFECTION. ✴
Non mi piacciono troppo i finali aperti, ma qui non parlerei di finale aperto e nemmeno che la Lu abbia scelto la via più facile. Ognuno di noi ha la possibilità di concludere il romanzo come meglio crede, e il mio finale è questo: non credo nelle epifanie improvvise, o almeno non nelle epifanie che riportano alla mente fatti così importanti e grandi di colpo e tutti in una volta, quindi per me Day ricorderà, sì, ma pian piano, e June sarà sempre lì accanto a lui ad aiutarlo, insieme a Eden.
Champion si merita in pieno quattro stelline. La serie non rientrerà nel piccolo gruppo delle mie letture preferite di sempre, ma sicuramente ha diritto ad un posto tutto per sé nella mia libreria e nella mia mente-da-lettrice. Ve la consiglio e vi obbligo a farmi sapere cosa ne pensate del finale, se avete letto il libro, o cosa vi aspettate, se non l’avete letto.

★ ★ ★ ★ ☆
Awesome! :D

8 commenti:

  1. Tesoro, come sempre la tua recensione è splendida, adoro il modo in cui parli dei libri che hai letto, belli o brutti che siano.
    Mi trovo d'accordo con te praticamente su tutto, per i personaggi, per il finale, per la crescita della storia. La Lu ha creato una trilogia unica e particolare che lascia un segno in ogni lettore, perché ha qualcosa da raccontare.
    Se vuoi anche la mia recensione è online, così ti rendi conto di cosa ne penso io :)
    Un bacione tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *blush* thank you ♡
      visto - letto - commentato. E' proprio una bella serie, questa.

      Elimina
  2. Non ho ancora letto il libro, forse perché la mia preparazione psicologica si estende anche al "Non posso comprare il libro se non sono pronta".
    Detto questo, ti ringrazio per non aver messo nemmeno uno spoiler, la tua recensione è un altro pezzettino necessario per prendere questo libro. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua preparazione psicologica è molto simile alla mia c; io alcune volte prendo il libro ma non lo leggo fino a quando non sono pronta.
      Oh, di niente :D cerco di evitare gli spoiler nelle mie recensioni, soprattutto quando riguardano il libro nello specifico. Se devo scrivere qualcosa a riguardo, e devo proprio, avviso/censuro/metto in bianco. ^_^
      Detto questo, ti auguro buona lettura. :3

      Elimina
  3. Quanto amo la frase che hai usato in apertura <3
    Io ho amato questa trilogia, quando ho iniziato Champion continuavo a ripetermi "non sono pronta, non sono pronta, non posso lasciar andare June & Day"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una delle citazioni più belle. :')

      Elimina
  4. Se non fosse stato per quel tipo di finale che a me non piace, gli avrei dato diecimila stelline!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece per me è stato il contrario: quel finale mi ha fatto apprezzare molto di più Champion. :)

      Elimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)