giovedì 22 ottobre 2015

Ѽ SPOOKY HALLOWEEN: some great book recommendations Ѽ

GOOD MORNING, LOVELY READERS 
Non so se sono in ritardo o in orario (fatto sta che ho trovato il tempo di scrivere solo ora), ma ho pensato che sarebbe stato carino lasciarvi un paio di post - per la precisione due (il secondo domani) - di suggerimenti di lettura a tema Halloween.
Oggi ho deciso di suggerirvi dei classici della letteratura, domani una raccolta nuova nuova di racconti YA. Ho scelto di non suggerirvi libri YA perché volevo parlare di qualcosa di “nuovo”, ma anche perché di YA se ne parla sempre e ne leggiamo spesso, quindi… v a r i e t y!


Credo che molti di noi siano spaventati da ciò che porta con sé questa denominazione: CLASSICI DELLA LETTERATURA. OHSANTOCIELOSISALVICHIPUÒ.
No, fermi tutti!
Capisco la soggezione in cui possono mettere, capisco l’intolleranza che provoca il solo pensiero di doverli leggere o doverli studiare a scuola, ma vi assicuro che possiamo diventarne amici. Ottimi amici.
Quello che personalmente mi ha sempre spaventato è il fatto di dover riuscire ad arrivare al significato implicito dell’opera che leggo, ovvero quello che vuole veramente esprimere/denunciare l’autore con il suo lavoro. Pian pianino si acquisiscono determinati mezzi per farlo, ma se non iniziamo da nessuna parte non saremo mai in grado di farlo.
Ma. MA. Un’opera ha diversi piani di significato, diversi livelli di lettura; chi ci obbliga ad arrivare per forza all’ultimo? Nessuno, siamo noi che decidiamo come leggere un libro. Sarebbe carino provare a sforzarsi per raggiungere la chiave di lettura del testo che abbiamo davanti, ma possiamo leggerlo anche così come si presenta: semplicemente una storia fatta di un numero determinato di personaggi e di una sequenza di eventi.
Così va meglio, ed è sicuramente un punto da cui iniziare e man mano sviluppare le nostre abilità e le nostre capacità d’investigazione. Un libro porta ad un altro libro e ad un’altro ancora; se dello stesso autore, dello stesso periodo o dello stesso paese di provenienza poco importa: pian piano la nostra curiosità ci porterà a raggiungere quell’ultimo livello tanto temuto.

Ho fatto questa premessa per cercare di farvi capire che non dobbiamo avere paura dei classici perché sono nostri amici — loro percepiscono la nostra paura, ne hanno più loro di noi che noi di loro (no, questo mi sa che funziona con gli animali. è-é).

I libri che ho tirato giù dalla mia libreria sono stra-schifosamente conosciuti. Forse non li avete letti o probabilmente sì, ma di sicuro tutti ne conoscete a grandi linee le trame.
Sono tutti libri o raccolte o racconti che vedo adatti per questo periodo per le atmosfere oscure e spaventose o per le trame che presentano spiriti, vampiri, demoni e streghe anche se non necessariamente di spiriti, vampiri, demoni e streghe come li intendiamo appena leggiamo/sentiamo queste parole si tratta.
Se non li avete letti e conoscete le trame per sentito dire o perché avete visto qualche trasposizione cinematografica, vi consiglio di provare la lettura di quello che vi ispira di più perché ci saranno di sicuro delle sorprese. Molto spesso le rielaborazioni tralasciano piccoli episodi che rendono la storia più completa o la rimaneggiano del tutto (non siamo nuovi a questi eventi).
Se già li avete letti, possiamo parlarne o comunque potete suggerire (a me e agli altri) qualche classico che secondo voi si legge bene in questo periodo.

Vi lascio l’elenco preciso dei classici in foto:
  • FRANKENSTEIN di Mary Shelley;
  • CIME TEMPESTOSE di Emily Brontë;
  • SWEENEY TODD di Anonimo;
  • LO STRANO CASO DEL DR. JEKYLL E DI MR. HYDE di Robert Louis Stevenson;
  • DRACULA di Bram Stoker;
  • UNDEAD. GLI IMMORTALI di Ian Holt & Dacre Stoker (questo non è un classico, ma l’unico seguito autorizzato di Dracula, scritto dal pro-nipote di Stoker);
  • RACCONTI e POESIE di Edgar Allan Poe;
  • LA LETTERA SCARLATTA di Nathaniel Hawthorne;
  • RACCONTI di Howard Phillips Lovecraft.
Poi ci sono tre infiltrati:
  • MORTE MALINCONICA DEL BAMBINO OSTRICA E ALTRE STORIE di Tim Burton;
  • CORALINE di Neil Gaiman;
  • SHINING di Stephen King.
Ho voluto inserirli perché sono o a) classici della narrativa horror, o b) classici della narrativa per ragazzi, o c) classici autori a cui pensiamo durante questo periodo.


Questo piccolo post di suggerimenti letterari termina qui, spero vi sia stato in qualche modo utile. c: Aspetto i vostri pareri e i vostri suggerimenti. HAVE A NICE DAY ~

18 commenti:

  1. Sono probabilmente l'unico lettore sulla faccia della terra ad non aver mai letto nulla del genere horror et similia (sia classici che "must to" come King), giusto solo qualcosinainaina di Poe. Ho Dracula che mi aspetta sul comodino però, perchè sono innamorata delle edizioni della Mondadori "Classici Chrysalide" - volevo leggerlo per Halloween, ma non so se arrivo alla fine. Frankenstein me lo consiglia chiunque, ma non so perchè non riesco proprio a vedermici leggerlo - conosco pure tutta la storia e il finale, non aiuta. Probabilmente tra i tuoi consigliati quello che davvero mi ispira è Gaiman, non ho mai letto nulla di suo, potrei farci un pensiero su Coraline (lo ho pure in libreria).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coraline e Frankenstein mi piacciono particolarmente. ^__^
      È un peccato che tu non riesca a leggere il secondo o.ò non so, come ho già detto, mi piace assai.

      Elimina
  2. ottimi consigli Vero *^* è bello variare dopo tanti YA!
    Io ho letto Cime tempestose più volte, l'ho adorato. Un ottimo classico! Di Poe avevo letto qualcosa ma non mi era piaciuto per niente.
    Di Gaiman invece ho letto il figlio del cimitero, carino ma niente di che y__y e il sentiero in fondo all'oceano, un po' stranino come libro o_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuooo D: Poe non ti è piaciuto? Però ti capisco, è difficile leggerlo perché lo si deve studiare un pochino per capirlo di più. Lo stesso Cime Tempestose, ma fa "più presa" perché anche la semplice storia è molto bella e interessante. :D
      Il sentiero in fondo all'oceano mi manca! Ho letto diversi pareri come il tuo ma non mi scoraggiano!

      Elimina
  3. Undead e Coraline sono tra i miei libri preferiti, quindi apprezzo moltissimo questa lista di libri! Io aggiungerei The Woman In Black, gotico ed inquietante.

    RispondiElimina
  4. Un post carinissimo *.*
    Ho letto quasi tutti questi libri e sono assolutamente d'accordo!

    RispondiElimina
  5. Awww sei riuscita a non spaventarmi con quella bella premessa *^* grande!
    Tra questi ho letto soltanto Stevenson e Gaiman >.< *shame on me* però prima o poi conto di recuperarne la maggior parte v.v io ce l'ho messa tutta con i classici (insomma o.ò ok è un'esagerazione, diciamo che ci ho provato?) però ho bisogno che arrivi il periodo giusto in modo da essere ispirata :P per ora non mi attirano troppo ecco o.ò
    Anyway bellissimo post e buonissima idea! Non vedo l'ora di vedere anche quello di domani :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. muhahahahhaha +__+
      Secondo me sta tutto nell'iniziare, avere un po' di concentrazione, tempo e volontà nel continuare. Abbiamo l'idea che i classici siano più impegnativi e lenti - e al dire il vero non è che si hanno tutti i torti - quindi preferiamo buttarci sugli YA più "semplici e veloci", però la ventata d'aria fresca (e tante altre cose) che regalano è impagabile.

      Elimina
  6. Hai scelto tutti titoli bellissimi! Mi mancano da leggere solo Undead, Cime Tempestose e La Lettera Scarlatta, ma son sicura che mi piacerebbero!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero anch'io perché, soprattutto gli ultimi due titoli, sono bellissimi. *w*

      Elimina
  7. Ti dico solo che molti dei classici che hai citato sono tra i miei libri preferiti in assoluto, quindi i miei complimenti per l'ottima scelta! Chi non li avesse letti, ne approfitti subito! In particolare ho amato molto:
    FRANKENSTEIN di Mary Shelley;
    CIME TEMPESTOSE di Emily Brontë;
    SHINING di Stephen King
    LA LETTERA SCARLATTA di Nathaniel Hawthorne;
    LO STRANO CASO DEL DR. JEKYLL E DI MR. HYDE di Robert Louis Stevenson;
    Vorrei invece leggere I Racconti di Fantasmi di Dickens, il libro mi sembra che si chiami "Da leggersi all'imbrunire"!
    A presto maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, bene, sono contenta della tua approvazione. :D
      Mmmmh, Dickens :/ non mi piace particolarmente, ma sono comunque decisa a non arrendermi nei suoi confronti!

      Elimina
  8. Tra questi ho letto solo "Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr.Hyde" e "Frankenstein", e direi che soprattutto il secondo è perfetto per Halloween ;) Mi piacerebbe leggere anche gli altri, un giorno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frankenstein lo adoro. *w*
      Pian pianino li leggerai. c;

      Elimina
  9. Ho letto il libro di Stevenson, "Frankenstein" e "Dracula". Molto bello secondo me è anche "Carmilla" di Le Fanu, sempre sul genere vampiresco: è un breve romanzo, ma lo stile è così scorrevole e la figura di Carmilla così affascinante che per me è stato un piacere leggerlo. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco, conosco! Però non l'ho mai letto. :3

      Elimina

thank u.
i love reading your rolling thoughts.♡