sabato 28 febbraio 2015

BOOK HAUL #4: Books. What else?

WELCOME SATURDAY!
Mi raccomando, non sia mai che per una volta mi arrivino tutti i libri prima della fine del mese così da togliermi la soddisfazione di fare un BOOK HAUL come si deve. Corriere, postino, sì, vi tengo d’occhio. è-é Se avete costantemente la sensazione di osservati e/o seguiti e/o che la vostra vita sia in pericolo imminente… portatemi ciò che è mio e verrete lasciati in pace. Almeno fino al prossimo pacco. (Per la cronaca, sto aspettando uno scambio, un ordine e un altro paio di titoli.)

BOOKS. WHAT ELSE?

CASE EDITRICI
Questo mese le Case Editrici mi hanno gentilmente inviato La fabbrica delle meraviglie, Cancella il giorno che mi hai incontratoIl mondo di cenere e La regina proibita. Vi ringrazio infinitamente. ♥
La fabbrica delle meraviglie non mi aspettavo di riceverlo, quindi… *happiness* Ha una copertina bellissima, sia davanti che dietro - se vi capita sotto gli occhi in libreria giratelo-ammiratelo-e-riposatelo-sullo-scaffale-con-il-retro-in-mostra (così da confondere gli altri v.v). L’ho già letto e la recensione è tutta nella mia testa.
Altro arrivo del tutto inaspettato è stato La regina proibita. Okay, io non ho mai letto romanzi storici (neanche romanzati), ma questo qui mi ispira: Catherine of Valois, Inghilterra, Tudor, Lancaster, War of the roses… sounds pretty interesting. Non so quando lo leggerò, ma voglio provarlo.
Pooi c’è Il mondo di cenere che sto leggendo e spero di concludere oggi. Posso dire che la cover, nella sua banalità, mi piace? L’edizione è molto carina e tutto questo rosso-bianco-e-nero mi ricorda un retelling di Biancaneve - anche se il titolo mi fa pensare a Cenerentola. (Mondadori, I need The Lunar Chronicles, pleeeaseee.)
Infine Cancella il giorno in cui che mi hai incontrato. Spero possa piacermi perché ne ho sentito parlare solo positivamente, e io sono curiosa.

ACQUISTI
E gli ippopotami si sono lesati nelle loro vasche (preso immediatamente-subito-dopo l’ultimo esame a inizio mese), Il giovane Holden (l’ho avvistato l’altro giorno in libreria come il pirata di vedetta che avvista terra e non potevo lasciarlo lì - Quindici uomini sulla cassa del morto ♬), Please remain calm [EBOOK], All the bright places, Cracked up to be, Amy & Roger’s epic detour (non sono bellissimi!?), Contro la vivisezione (questo-dovevo-assolutamente-prenderlo).
Ops.
mom ♥
Quando sono stata male, la mia mamma mi ha fatto una sorpresa: è andata al mercatino dell’usato e mi ha riportato rispettivamente i volumi 1, 2 e 4 di Nina. La bambina della sesta luna e due mini-raccolte di racconti di Fitzgerald ed Hemingway. I libri di Nina li ho sempre voluti fin da piccola, ma non sono mai riuscita a convincere la madre a comprarmeli, quindi *surprise* le due raccolte *surprise again* perché sto adorando questi due autori e… thank you, mom.♥

So già che a Marzo vi presenterò una valanga (?) - credo, spero, se arrivano - di libri. *yay* *can you see me dance?*
Ora i vostri. c: SEE YOU SOON!

giovedì 26 febbraio 2015

WRAP-UP #4: February Readings

HELLO, DEAR READERS. ♥
Febbraio è stato un mese schifoso (passatemi il termine) e non desidero altro che questi ultimi due giorni passino il più in fretta possibile - #baddaysbadmood. Non sono stata tanto presente sul blog per questo motivo e vari altri motivi e, nonostante abbia fatto pensieri di tutt’altro tipo, spero di poter fare qualcosa in più a Marzo. Forse accorcerò le recensioni per andare dritta al punto (sì, come no, lo dico sempre e non ci riesco mai #boohoo) perché voglio parlarvi di una marea di libri. #staynicewithme
#nonsoperchéstoscrivendocosì #bellarke #ineedit #butilikethewaytheyaretoo #badassoctavia #ilovethe100 #sorry

FEBRUARY READINGS

Fortunatamente non ho smesso di leggere. o.ò Ho concluso le due letture di Gennaio che erano rimaste in corso (Alienated e Sulla Strada), sto leggendo Il mondo di cenere che finirò sicuramente entro la fine del mese e di cui vi parlerò nel prossimo WRAP-UP (anzi, voglio credo di riuscire a scriverne la recensione prima della fine del mese), e poi ci sono altri 13 titoli che sono riusciti a passare tra le mie mani.

ALL THE BRIGHT PLACES
5 stars
PLEASE REMAIN CALM di Courtney Summers #review
CIME TEMPESTOSE di Emily Brontë  → Geniale. Assolutamente geniale.
CONTRO LA VIVISEZIONE di Lewis Carroll → La visione di Carroll sull'argomento è assolutamente da leggere perché, nonostante questo breve saggio sia stato scritto nell'Ottocento, è come se avesse predetto il futuro.
CRACKED UP TO BE di Courtney Summers → Questo libro non è per tutti, ma come tutti gli scritti della Summers è assolutamente in linea con lo stile e la scrittura dell'autrice e, boh, amatelo.

4 stars
SULLA STRADA di Jack Kerouac → Io... giuro, questo libro apre la mente e fa viaggiare.
SCRIVIMI ANCORA di Cecelia Ahern → E' il primo libro che leggo della Ahern e mi è piaciuto un mondo. #cute
NORWEGIAN WOOD di Haruki Murakami → Questo-libro-non-è-per-tutti. Se lo si prende fin dall'inizio per il verso giusto ha tanto da dire.
ALL THE BRIGHT PLACES di Jennifer Niven → Finale = #colpodigrazia#reviewtocome

THE PAPER MAGICIAN
3.5 stars
LA TEMPESTA di William Shakespeare → Mi è rimasto per lo più oscuro, ma quello che sono riuscita a capire, leggendo, mi è piaciuto.
THE PAPER MAGICIAN di Charlie N. Holmberg  #cute #cute #cute

3+ stars
OF TRITON di Anna Banks → Mi aspettavo sinceramente di più dopo aver amato Of Poseidon [x]... attendo fiduciosa il paperback di Of Neptune#reviewtocome

3 stars
IL FIGLIO di Lois Lowry → Ho amato i primi tre libri della serie, ma questo quiii... bel messaggio, non lo nego assolutamente, ma #ripetitivo #ripetitivo #ripetitivo.
E GLI IPPOPOTAMI SI SONO LESSATI NELLE LORO VASCHE di William S. Burroughs & Jack Kerouac → Io devo assolutamente approfondire la mia conoscenza della Beat Generation.
LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE di Sharon Cameron #reviewtocome


2 stars
ALIENATED di Melissa Landers → Non mi è piaciuto. Mi ha urtato. #reviewtocome


Per il prossimo mese ho intenzione di recensirvi a tutti i costi La fabbrica delle meraviglie, All the bright placesAlienated e Il mondo di cenere. Se avete qualche curiosità su un titolo in particolare non fatevi problemi a chiedere nei commenti, vi risponderò con piacere. c: Ora: quali sono state le vostre letture? Avete letto o vi piacerebbe leggere qualche titolo che ho elencato? SEE YA.
#SATURDAY#BOOKHAUL

venerdì 20 febbraio 2015

RECENSIONE: Please remain calm di Courtney Summers

HELLO, READERS.
Non voglio dare per scontato che ve lo siate chiesti, ma se vi siete chiesti che fine ho fatto in questi giorni vi basta sapere che sono stata male in una maniera assurda di cui non voglio nemmeno parlarvi, ew. Sono sulla via della guarigione e, siccome avevo abbozzato questo commentino, oggi DOVEVO per forza postare qualcosa, altrimenti sarei impazzita.

Please remain calm [ENG]
di Courtney Summers

Editore: St. Martin’s Griffin (20 Gennaio 2015)
Pagine: 96
Prezzo: € 1.52
In questo sequel di This is not a test, Rhys e Sloan sono alla ricerca di un luogo di salvezza quando vengono separati lungo la strada. Rhys è determinato a riunirsi con Sloane, fino a quando trova delle persone che potrebbero aver più bisogno di lui - persone che gli offrono quanto più vicino potrà mai ottenere a ciò che ha perso, se solo riuscissero a farcela abbastanza a lungo. Rhys pensa di aver ciò di cui si ha bisogno per sopravvivere e trovare la ragazza che ha peso, ma in un mondo invaso dalla morte non ci sono garanzie, e la prossima tappa del suo viaggio lo testerà in modi inimmaginabili…




My rolling thought
« Ahora y en la hora de nuestra muerte... »
This is not a test è stato il mio primo romanzo di Courtney Summers, Fall for Anything ha fatto diventare questa scrittrice una delle mie preferite, Please remain calm non ha fatto altro che confermare ciò.
Ho accolto la pubblicazione di questo seguito davvero con tanto, tantissimo entusiasmo perché - diciamocelo - quello di This is not a test non era un vero finale, era uno scherzo di finale; sono rimasta come una cretina quando invece ho scoperto che si trattava di una pubblicazione in ebook lunga solo novantasei pagine. Novantasei pagine. WHY IS IT ONLY NINETY-SIX PAGES LONG??? Ora però mi va bene così, mi piacerebbe solo avere dei fogli stampati da appiccicare aggiungere dopo l’ultimo capitolo di This is not a test perché queste novantasei pagine sono le novantasei pagine mancanti e che Courtney Summers mi-d-o-v-e-v-a.
Please remain calm riprende esattamente dal punto in cui This is not a test si era improvvisamente interrotto, ma questa volta le vicende sono narrate dal punto di vista di Rhys.
Nonostante le pagine siano solo novantasei (se non l’aveste ancora capito è-è), questo breve sequel non è da meno del romanzo suo predecessore. Seguiamo Sloane e Rhys e ci domandiamo quello che potremo o non potremo trovare ad ogni svolta, dietro ogni albero, dietro ogni porta; se gli zombie riusciranno a sfiorarci, a catturarci, o se riusciremo ad essere più veloci di loro. Ciò che rende grandiose queste pagine è il fatto di non sapere nel modo più assoluto cosa succederà; la loro più totale e assoluta imprevedibilità è terrificante perché ci sono diversi momenti da panico generale e tu lettore non sai nemmeno come cavolo sia stato possibile arrivare a leggere di una simile situazione! *prende fiato*
La caratterizzazione dei personaggi, ancora una volta, è perfetta: Sloane ritorna in tutta la sua complessità e negatività, mentre Rhys è Rhys, e non può non essere perfetto perché he cares, he truly deeply cares, e il fatto che le vicende siano narrate dal suo punto di vista non fa altro che rendere più destabilizzante e profondo il tutto. Sì, perché sono due tipi di narrazioni diverse, e questa volta con Rhys si percepisce la speranza, quel “non è ancora arrivato il momento” che invece è sempre mancato con/a/e in Sloane.
Courtney Summers è davvero una scrittrice fuori dall’ordinario, non mi stancherò mai di ripeterlo. Di qualunque cosa parli - di problematiche famigliari e scolastiche, o della fine del mondo per mano degli zombie -, riesce a colpire uno ad uno i mostri che una persona ha dentro.
Mi sono chiesta come mai Courtney Summers abbia deciso di riprendere in mano la sua storia, e queste sono *alcune* delle mie ipotesi:
  • Aveva paura che ci dimenticassimo di lei? Altamente improbabile, visto che tra poco uscirà All the rage.
  • Si è resa conto che ci doveva una degna conclusione? Oh, beh, probabile.
  • Si è resa conto che i suoi personaggi non avevano sofferto abbastanza e ha voluto riprovarci? Non lo metto in dubbio.
  • Si è resa conto che i suoi lettori non avevano sofferto abbastanza e ha voluto riprovarci? QUESTO E’ CERTO.
Perché alla fine l’ha fatto di nuovo. Dovrebbe pagarci a tutti la terapia.
Cinque stelline, ovvero: Please remain calm è la stellina mancante in This is not a test.

★ ★ ★ ★ ★
Wonderful. *^*

mercoledì 11 febbraio 2015

TO-BE-READ #4: Just reeeeeead. ♪

hello!
Dall’ultima TO-BE-READ è passato esattamente un mese (giuro che non l’ho fatto di proposito!) e quindi… ecco quella per Febbraio! Prometto che dal prossimo mese cercherò di essere puntuale e di stilarla nei primi giorni del mese - questa volta ho preferito dare la precedenza agli altri due post e liberarmi di incombenze personali.
L’ispirazione per il titolo che ho deciso di affibbiare alla FEBRUARY TO-BE-READ proviene da una canzone dei MY CHEMICAL ROMANCE (Sleep), precisamente da un verso in cui la meravigliosissima voce di Gerard Way canta Just sleeeeeep. Credo riuscirete a capire perché Just reeeeeed.

  • Sulla Strada di Jack Kerouac
  • Alienated di Melissa Landers
  1. Please remain calm di Courtney Summers
  2. Il figlio di Lois Lowry
  3. La tempesta di William Shakespeare
  4. Cime tempestose di Emily Brontë
  5. E gli ippopotami si sono lessati nelle loro vasche di William S. Burroughs & Jack Kerouac
  6. La fabbrica delle meraviglie di Sharon Cameron
  7. Scrivimi Ancora di Cecelia Ahern
  8. Norwegian Wood di Haruki Murakami
  9. Lolita di Vladimir Nabokov
  10. The paper magician di Charlie N. Holmberg
  11. Of Triton di Anna Banks
  12. Red Queen di Victoria Aveyard
  13. All the bright places di Jennifer Niven
  14. Contro la vivisezione di Lewis Carroll

Essendo passati già undici giorni dall’inizio del mese, alcuni di questi titoli li ho già letti: SULLA STRADA e ALIENATED (letture iniziate a Gennaio e concluse a Febbraio), PLEASE REMAIN CALM (sono riuscita a recuperarlo e, niente, la mia adorazione per Courtney Summers cresce sempre di più), IL FIGLIO (ho concluso una serie *^*), LA TEMPESTA (sono ancora molto, molto confusa), CIME TEMPESTOSE (oh, cacchio), E GLI IPPOPOTAMI SI SONO LESSATI NELLE LORO VASCHE (interessante) e LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE (mmmh).
Vi anticipo anche le mie stelline: QUATTRO-DUE-CINQUE-TRE-TREEMEZZO-CINQUE-TRE-TRE.
Ho iniziato ieri sera a leggere SCRIVIMI ANCORA e mi sta prendendo tantissimo *^* avrò letto tipo centocinquanta pagine!
Le letture che ho in programma sono: NORWEGIAN WOOD (che leggerò insieme a Deni non appena avrà finito la sua attuale lettura e sarà pronta), LOLITA (lo spero tanto), THE PAPER MAGICIAN e OF TRITON (anche questi spero di leggerli, ma li ho messi come riserva nel caso che vi parlerò fra 3… 2… 1…), RED QUEEN (sto aspettando che il cartaceo si abbassi di prezzo perché per me è troppo alto c.c sono abituata con i libri in lingua a prezzi tra gli 11€ e i 13€, 16€+ è già troppo; ho comunque notato che nel giro di una settimana i prezzi si abbassano, quindi sono speranzosa. Nel frattempo ho l’ebook, ma voglio leggerlo di carta), ALL THE BRIGHT PLACES (l’ho ordinato e spero arrivi presto, non vedo l’ora *^* anche questo ce l’ho già in ebook, ma come prima) e CONTRO LA VIVISEZIONE (finalmente sono riuscita a trovarlo e l’ho ordinato immediatamente. #cannotwait).

Queste sono le mie numerosissime-e-affollatissime letture per il mese di Febbraio e sono determinata a portarle tutte a compimento. Sarebbe un sogno. *A* Da parte mia, ho tanta voglia di leggere e leggere e leggere.
Le vostre? Avete già letto qualcuno dei miei titoli? Pareri? Vi ricordo che vi parlerò di tutti questi libri nel WRAP-UP, se siete rimasti incuriositi da qualcosa. BYE BYE ~

lunedì 9 febbraio 2015

RECENSIONE: Splintered, Unhinged, Ensnared di A.G. Howard

A SNOWY HELLO TO YOU ALL. ❄
Oggi vorrei lasciarvi la recensione di Splintered, Unhinged e Ensnared, i tre libri che compongono la serie scritta da A.G. Howard che si presenta come il retelling dell’opera di Lewis Carroll. Capitemi, non potevo non leggere questa serie. (✪㉨✪)
Vi ricordo che Splintered sarà pubblicato esattamente il 19 FEBBRAIO 2015 dalla NEWTON COMPTON con il meraviglioso-sensatissimo-e-sicuramente-attinentissimo titolo IL MIO SPLENDIDO MIGLIORE AMICO a € 9.90 (almeno la copertina ce l’han lasciata uguale).

Splintered, Unhinged, Ensnared [ENG]
di A.G. Howard

Editore: Amulet Books (1 Gennaio 2013 / 6 Gennaio 2015)
Pagine: 371, 387, 404
Prezzo: € 13.42, € 12.48, € 11.52
Alyssa Gardner sente i sussurri degli insetti e dei fiori - proprio come la malattia che ha portato sua madre anni prima in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione di famiglia risale alla sua antenata Alice Liddell, l'inspirazione di Lewis Carroll per Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie. Alyssa potrebbe essere pazza, ma riesce ancora a tenere insieme tutti i pezzi. Per ora. Quando la salute mentale di sua madre inizia ad andare per il peggio, Alyssa impara che ciò che lei pensava fosse finzione è basato su una terrificante realtà. Il vero Wonderland è un posto molto più oscuro e più contorto di quello che Lewis Carroll ha fatto trapelare. Lì, Alyssa deve passare una serie di test, incluso asciugare l'oceano nato dalle lacrime di Alice, risvegliare l'addormentato tea party, e placare un mostro crudele, per riparare agli errori di Alice e salvare la sua famiglia. Dovrà anche decidere di chi fidarsi: Jeb, il suo affascinante amico e cotta segreta,o il sexy ma sospetto Morpheus, la sua guida a Wonderland.

My rolling thought
Come sono contorte le regole. Nulla nel Paese delle Meraviglie è semplice.
Non trovo parole più adatte di quelle che ho scritto nell’ultimo paragrafo della mia tesi per presentarvi i libri della serie di A.G. Howard: « L’opera di Lewis Carroll ha ispirato diversi prodotti culturali e di intrattenimento che, riprendendo le linee generali della storia e le caratteristiche peculiari di ogni suo personaggio, ripropongono le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie in una veste sempre nuova e originale, completamente diverse l’una dall’altra. » E questo è esattamente ciò che A.G. Howard ha fatto. La trama fornita dall’editore americano dice tutto ciò che bisogna sapere per approcciarsi alla lettura di questa serie, e io non voglio assolutamente aggiungere altro visto la complessità, le svolte e i colpi di scena inaspettati delle vicende.

In Splintered, A.G. Howard presenta un Paese delle Meraviglie allo stesso tempo familiare e completamente nuovo, fatto delle caratteristiche e animato dai personaggi che tutti conosciamo ma in una veste più oscura, contorta, terrificante e macabra. FANTASIA e IMMAGINAZIONE sono le parole d’ordine, le chiavi che permettono di aprire e oltrepassare la piccola porta in fondo alla tana del Bianconiglio per accedere al mondo di Morpheus, Rabid White, Chessie, Herman Hattington, March Hairless, Queen Red, Queen Ivory e Queen Grenadine, perché senza fantasia la Howard non avrebbe potuto dare vita al suo mondo e senza immaginazione noi non potremmo capirlo.
La Howard è una scrittrice davvero molto ricca e dettagliata: non scrive scene, ma le dipinge nella mente, e tutto è così vivido e assurdamente reale che sembra di esserci sul serio. A lungo andare, tutta questa precisione può risultare pesante e rallenta sicuramente il ritmo della storia facendo perdere anche il filo delle vicende, ma è tutto così affascinante e curioso che è solo un mezzo punto a suo sfavore. Purtroppo l’altro mezzo punto a suo sfavore è una certa confusione che caratterizza tutto il libro (e anche tutta la serie): alcuni passaggi non sono molto - se non del tutto - chiari e la risoluzione di determinate vicende confusa e innegabilmente forzata.
Queste pecche, però, non rendono il lavoro di A.G. Howard meno interessante perché, ne sono sicura, il fascino del suo MAGICO e FOLLE Paese delle Meraviglie riuscirà a colpirvi.

Splintered avrebbe funzionato benissimo come stand-alone (nonostante alcune domande sarebbero rimaste senza risposta), ma l’autrice ha deciso di proseguire la storia trasformandola in una trilogia. Non riuscivo proprio a immaginarmi cos’altro avesse-in-mente-e-da-dire la Howard, pertanto ero abbastanza titubante, ma devo dire che mi sono ricreduta. Se da una parte Unhinged è il classico libro di mezzo, dall’altra parte non lo è affatto - e questo è un aspetto caratterizzante della serie, quello di ritrovarsi esattamente a metà tra due cose. E’ il classico libro di mezzo perché Alyssa non fa altro che temporeggiare, il suo atteggiamento è come quello di uno struzzo che nasconde la testa e aspetta che le cose si risolvino da sole; però non lo è nemmeno del tutto perché in qualche modo riesce ad arricchire e portare avanti l’intera situazione. Come Splintered, Unhinged è scritto meravigliosamente ed è ricco di dettagli e visioni terrificanti e sublimi, con una trama che si fa sempre più complessa e dei personaggi sempre più interessanti ed enigmatici. Vi è un coinvolgimento sempre più grande di questi ultimi, non ci si limita soltanto ad Alyssa, Jeb, Morpheus e agli abitanti principali del Paese delle Meraviglie, ma vengono coinvolti tutti, e ognuno ha il suo specifico ruolo. In Unhinged c’è meno Paese delle Meraviglie e più mondo reale, ma di certo non manca la magia.
The romaaance. Il triangolo tra Jeb-Alyssa-Morpheus si fa sempre più presente-e-insistente e, credetemi, questa è una delle poche volte in cui il triangolo c’è ed ha senso. Forse l’atteggiamento di Alyssa potrebbe farlo risultare “antipatico”, ma non stiamo parlando dell’indecisione che deriva dal colore degli occhi o dei capelli di due ragazzi, no no no no. PERSONAL OPINION: Uno è un comunissimo essere umano, l’altro un enigmatico e intrigante netherling dall’accento cockney e dai capelli blu. è-è

Parlare di Ensnared è terribilmente difficile perché non ho le idee chiare nemmeno io! Ad oggi, non sono ancora riuscita a capire se mi è piaciuto oppure no, cosa ne penso a riguardo e se sono rimasta soddisfatta della conclusione. Perché? Perché, come ho accennato prima, è come se mi trovassi al centro di tutto: da una parte mi è piaciuto per determinati aspetti, dall’altra, questi stessi aspetti, oggettivamente, non mi hanno convinto perché non sono una novità. Soggettivamente, alla fine, mi sono sentita orfana e, cavolo, l’epilogo è una specie di colpo di grazia, ma oggettivamente non so se riesco ad accettarlo del tutto. Oggettivamente capisco che non poteva che andare in un certo modo, ma ripeto, non è una novità esclusiva e assoluta. E di nuovo, soggettivamente, non posso ignorare un certo subbuglio interiore.
L’unica certezza che ho è che questo libro produrrà degli effetti nel lettore, delle reazioni, che andranno dall’amore assoluto e incondizionato, alla non accettazione completa e decisa, alla più totale confusione (*alza la mano*).
Oggettivamente, in Ensnared si perde un po’ la magia del Paese delle Meraviglie che aveva caratterizzato Splintered per lasciare il posto alla situazione Jeb-Alyssa-Morpheus. Forse è proprio la mancanza del Paese delle Meraviglie unita a quella piccola dose di confusione e la centralità assoluta della parte romance la causa di tutta questa confusione, ma non ne sono sicura, perché soggettivamente e *TEAM MORPHEUS* non ho potuto non apprezzare. KEY WORD: passionately. E insomma, Ensnared è così.

Per fare il punto della situazione, da parte mia, consiglio la lettura di questa serie. La rivisitazione che fa la Howard del Paese delle Meraviglie e dei suoi personaggi è interessante e avvincente, e i libri sono scritti molto bene. La confusione e la forzatura che si ritrovano in tutti i libri sono due aspetti con cui bisognerà scendere a patti ma, come viene dichiarato, nulla nel Paese delle Meraviglie è semplice.
Ho assegnato quattro stelline a Splintered e Unhinged, e per ora tre stelline indicative a Ensnared. Il voto complessivo della serie è quattro stelline perché, nonostante la confusione che provo per Ensnared, di una cosa sono certa: non è un libro che mi è rimasto indifferente. Mi sta facendo arrovellare il cervello, non è da ‘mmmh, sì, carino, passabile, anche se tra qualche settimana l’avrò dimenticato’.

★ ★ ★ ★ ☆
Awesome! :D

Caterpillar / Brucaliffo: A. Alice nel Paese delle Meraviglie (Walt Disney), B. Alice in Wonderland (Tim Burton), C. Once Upon a Time in Wonderland, D. Splintered Series (A.G. Howard)

E comunque, qualcuno deve spiegarmi come siamo riusciti a finire da A, B e C a D. Non che mi dispiaccia, eh, ma la cosa mi fa riderissimo ogni volta che ci penso.
Let me love you, Morpheus.

giovedì 5 febbraio 2015

NEW RELEASES IN ENGLISH #4: Don't miss in February 2015!

HAPPY THURSDAY c:
Dopo influenza+esame, finalmente riesco a riprendere in mano il computer. *w* Oggi ho preparato il post di anteprime in lingua previste per questo mese di Febbraio - devo dire che mi è stato utilissimo visto che tra poco andrò a mettere nel carrello alcuni di questi titoli. ♬
I titoli che ho individuato sono esattamente 16, un’infinità °w° per questo motivo il post sarà un po’ diverso: vi presento le cover dei libri e le informazioni relative, senza troppo blahblahblah perché a) non la smetterei più, b) voglio andare a leggere fino alla fine dei tempi dopo aver dato l’ultimo maledettissimo esame, e c) ho ancora un po’ di mal di testa. (Sì, leggo anche con il mal di testa. Devo leggere anche con il mal di testa.) LET’S GO!

____________________________________________________________________________

Red Queen
di Victoria Aveyard

Data di uscita: 10 Febbraio 2015
La povertà ha reso i Red cittadini comuni, costretti a vivere sotto le regole dei Silver, un’elite guerriera con poteri simili a quelli degli dei. Per Mare Barrow, una ragazza Red di diciassette anni proveniente da The Stilts, nulla potrà mai cambiare. Mare si ritrova a lavorare nel Silver Palace, in mezzo a coloro che odia di più. Presto scopre che, nonostante il suo sangue rosso, possiede un potere mortale. Uno che minaccia di distruggere il controllo dei Silver. Ma il potere è un gioco pericoloso. E in questo mondo diviso dal sangue, chi vincerà?

RED QUEEN se l’è battuta fino alla fine in un duello all’ultimo sangue con THE SIN EATER’S DAUGHTER per accaparrarsi questo posto. In realtà, non sono ancora del tutto sicura di aver fatto la scelta giusta, ma so che molti di voi - come me - stanno sbavando dietro questo titolo e quindi mi sembrava opportuno farvi sbavare ancor di più. Inutile dirvi che esattamente il 10 Febbraio questo libro sarà ordinato dalla sottoscritta.
____________________________________________________________________________


CLICK TO ZOOM :D
DIE ONCE MORE di Amy Plum (Revenants #3.5) » 3/02
INVADED di Melissa Landers (Alienated #2) » 3/02
CARSWELL’S GUIDE TO BEING LUCKY di Marissa Meyer (The Lunar Chronicles #3.5) » 4/02
UNSPEAKABLE di Abbie Rushton » 5/02
THE LAST TIME WE SAY GOODBYE di Cynthia Hand » 10/02
MY HEART AND OTHER BLACK HOLES di Jasmine Warga » 10/02
THE RUBY CIRCLE di Richelle Mead (Bloodlines #6) » 10/02
THE SHADOW CABINET di Maureen Johnson (Shades of London #3) » 10/02
WELCOME TO THE SHADOWHUNTER ACADEMY di Clare & Brennan (Tales from Shadowhunter Academy #1) » 17/02
THE SIN EATER’S DAUGHTER di Melinda Salisbury (The Sin Eater’s Daughter #1) » 24/02
A DARKER SHADE OF MAGIC di V.E. Schwab (A Darker Shade of Magic #1) » 24/02
UNLEASHED di Sophie Jordan (Uninvited #2) » 24/02
UNCHANGED di Jessica Brody (Unremembered #3) » 24/02
SALT & STONE di Victoria Scott (Salt & Stone #2) » 24/02
QUAKE di Patrick Carman (Pulse #3) » 24/02

Queste sono le altre 15 uscite che ho selezionato. *w*
Leggerò sicuramente THE SIN EATER’S DAUGHTER e WELCOME TO THE SHADOWHUNTERS ACADEMY. In wishlist finiscono THE LAST TIME WE SAY GOODBYE, THE RUBY CIRCLE e A DARKER SHADE OF MAGIC. INVADED dipenderà tutto come mi sentirò alla fine di Alienated, mentre CARSWELL’S GUIDE TO BEING LUCKY ce l’ho già ma aspetto di leggerlo dopo Cress. Cress. TAT
Voi avete segnato qualche altra uscita di cui non ho parlato? Avete già in mente cosa leggere di queste nuove uscite? TELL ME, I’M CURIOUS.