domenica 12 giugno 2016

BOOK RECOMMENDATIONS: Morgan Matson ☀

hey there !
Giorno e orario un po’ strano per pubblicare per quanto mi riguarda, ma ho diversi post in programma da proporvi per la prossima settimana e non volevo affollare troppo il blog (anche perché in questa, di settimana, sono riuscita a programmare solo la recensione di P.S. Ti amo ancora; se non mi avessero spostato un esame, avrei pubblicato questo post prima - dettagli).
Domani era in programma un evento organizzato dalla Newton Compton per incontrare Morgan Matson, ma è stato annullato. Mi dispiace un casino perché avevo fatto di tutto per esserci e niente, mi hanno dato il pacco (ah ah). Avevo in programma questo post di suggerimenti letterari proprio in vista dell’incontro … siccome Morgan Matson è un’autrice che mi piace molto, io ve lo propongo lo stesso. :-)


Morgan Catherine Matson è una scrittrice americana che pubblica i suoi lavori sotto il nome di Morgan Matson e con lo pseudonimo di Katie Finn. La differenza tra i due tipi di pubblicazione è molto semplice e risiede nello stile di scrittura utilizzato: nei libri che scrive come Morgan Matson, l’autrice si concentra maggiormente sul percorso di crescita e scoperta del personaggio protagonista; nei libri che invece scrive come Katie Finn, tutto ruota attorno alla trama.

Personalmente ho letto solo i romanzi pubblicati con il nome di Morgan Matson, che in totale sono quattro. In ordine di pubblicazione: Amy & Roger’s Epic Detour, Second Chance Summer, Since You’ve Been Gone e The Unexpected Everything. Il primo e il terzo sono stati pubblicati in Italia dalla Newton Compton con i titoli rispettivamente di Noi due ai confini del mondo (c'è una precedente edizione con il titolo In viaggio verso di me) e Al centro dell’universo.
Ho scoperto questa autrice ricorrendo al buon vecchio metodo del giro in libreria, che era un giro di per sé speciale perché ero nella Waterstones di Piccadilly Circus a Londra, più o meno due estati fa. Dopo aver adocchiato due suoi libri, ho deciso di prendere il più recente (Since You’ve Been Gone) e poi sono seguiti, in ordine di lettura, Amy & Roger’s Epic Detour, The Unexpected Everything e Second Chance Summer.
Queste sono le trame:


amy & roger's epic detour  2010 (In viaggio verso di me, 2011  Noi due ai confini del mondo, 2015)

Amy Curry pensa che la sua vita sia uno schifo. Suo padre è recentemente scomparso in un incidente d'auto e sua madre ha deciso di trasferirsi dalla California al Connecticut, proprio durante il suo ultimo anno di scuola. Il viaggio in macchina per raggiungere la costa opposta degli Stati Uniti è lunghissimo, e con lei ci sarà Roger, figlio di un'amica della madre, che Amy non vede da quando erano bambini. Perciò, quando se lo trova di fronte, Amy ha uno strano sussulto, che però è brava a nascondere. La verità è che non è esattamente entusiasta all'idea di attraversare il Paese con qualcuno che non conosce, ma la strada è infinita e bisogna darsi il cambio alla guida. Il tragitto scrupolosamente programmato da sua madre viene però completamente stravolto, via via che l'iniziale diffidenza tra i due diventa simpatia, e il viaggio si trasforma, ora dopo ora, in qualcosa di diverso, molto speciale e più profondo...

second chance summer  2012

La famiglia di Taylor Edwards potrebbe non essere la più unita — tutti sono un po’ troppo impegnati e troppo pianificati —, ma tutto sommato se la cavano abbastanza bene. Poi il padre di Taylor riceve una notizia devastante, e i suoi genitori decidono che la famiglia trascorrerà un’ultima estate insieme nella loro vecchia casa sul lago presso Pocono Mountains.
Stipati in un posto molto più piccolo e più rustico di quello a cui sono abituati, iniziano a conoscersi di nuovo. E Taylor scopre che le persone che pensava di aver lasciato indietro, in realtà, non sono andate da nessuna parte. La sua prima migliore amica è ancora in giro, così come il suo primo fidanzato… ed è molto più carino a diciassette anni che a dodici.
Come l’estate procede e gli Edward ritornano ad essere una famiglia, sono sempre più consapevoli di star combattendo contro il tempo. A volte c’è giusto il tempo per avere una seconda possibilità: con la famiglia, con gli amici, con l’amore. (trama tradotta da me)

since you've been gone  2014 (Al centro dell’universo, 2016)

Emily ha deciso di correre qualche rischio per trascorrere l'estate più travolgente della sua vita. Prima di Sloane, Emily non andava alle feste, parlava a malapena con i ragazzi, non aveva mai fatto niente di folle. Ma Sloane, un vero e proprio "tornado sociale", è la migliore amica che si possa avere e l'ha tirata fuori dal suo guscio. Eppure, poco prima di quella che doveva essere un'estate epica, Sloane... scompare. Lascia solo un elenco di cose da fare: tredici bizzarri punti, come per esempio:
Raccogliere mele durante la notte. Va bene, abbastanza facile.
Ballare fino all'alba. Perché no?
Baciare un estraneo. Che cosa?!
Ma senza Sloane, Emily potrà farcela? Chissà cosa potrà succedere, con tutta un'estate davanti e l'inaspettato aiuto dell'affascinante Frank Porter...


the unexpected everything  2016

Andie ha tutto programmato. Quando sei la figlia di un politico che si è cresciuta da sola, impari che tutto può essere programmato o manipolato, o entrambe le cose. Soprattutto il tuo futuro.
Un importante stage? Presente.
Amici incredibili? Presenti.
Ragazzo? Presente (almeno fino a quando non stiamo parlando di più di tre settimane).
Ma questo era prima dello scandalo. Prima di stare nella stessa casa con suo padre. Prima di portare a spasso un insensato numero di cani. Questo era prima di Clark e quei pochi mesi che potrebbero cambiare la sua intera vita.
Perché le cose stanno così: se tutto è programmato, non troverai mai l’inaspettato. E dov’è il divertimento in tutto ciò? (trama tradotta da me)


Perché mi piace Morgan Matson e vi consiglio i suoi libri? Here you are:
  • Tutti i libri di Morgan Matson sono stad-alone, ma c’è una curiosità che in qualche modo li collega: i protagonisti principali del libro precedente ritornano come piccole comparse in quello successivo. A me questa cosa fa impazzire perché è come se fosse un’unica grande storia formata da piccole storie, tutte localizzabili all’incirca nello stesso spazio/tempo (un po’ come quelli di Stephanie Perkins, anche se qui i personaggi che ritornano hanno proprio un ruolo piccolo piccolo);
  • I libri sono tutti ambientati in estate, quindi il periodo dell’anno perfetto per leggere questi libri è, appunto, durante l’estate… perché sì, c’è estate in ogni singola pagina. E S T A T E;
  • Estate però non significa banalità, frivolezza, leggerezza e scontatezza. Così come vuole l’autrice, i libri pubblicati sotto il nome di Morgan Matson offrono al lettore il percorso di crescita, scoperta e maturazione delle rispettive protagoniste - Amy, Taylor, Emily e Andie;
  • Gli argomenti trattati sono molti e vari, e in linea generale si possono ritrovare quasi sempre tutti in tutte e quattro le storie: amicizia, famiglia, amore, futuro, rapporto con se stessi e con gli altri, perdita;
  • Morgan Matson quindi parte da ingredienti comuni per elaborare le sue storie, che però rimangono uniche perché non sono mai uguali tra di loro (soprattutto) e a libri di altri autori;
  • Inoltre non illude nessuno, non ci sono strani risvolti di trama o triangoli impossibili o che so io: i suoi libri sono onesti e sinceri, seguono la linea stabilita fin dall’inizio con semplicità perché, di nuovo, la trama non dovrebbe essere il punto centrale del libro, ma quello che si scopre insieme ai personaggi.
Se dovessi consigliarvi un libro di Morgan Matson per approcciarvi a questa autrice, vi direi di leggere SECOND CHANCE SUMMER. Gli ultimi capitoli di questa storia mi hanno fatto piangere come una fontana, e io non piango mai leggendo un libro, quindi è stato traumatizzante. Ha un impatto emotivo molto forte perché si sa tutto fin dall’inizio e si accumula, accumula, accumula, fino a quando poi arriva il punto in cui è fisiologico dover rilasciare tutto in qualche modo.
Prima di leggere questo libro qui, il mio preferito era SINCE YOU’VE BEEN GONE. Mi è piaciuto molto perché mi sono identificata tantissimo nella protagonista, Emily, ma anche perché il mistero che ruota attorno alla scomparsa improvvisa della sua amica Sloane e la lista di obiettivi per l’estate mantengono viva e alta l’attenzione.
Anche AMY & ROGER’S EPIC DETOUR mi è piaciuto tantissimo, quasi ai livelli di Since You’ve Been Gone perché adoro i viaggi on the road e ho adorato proprio come è stato pensato il libro (playlist e diario di viaggio); però non mi sono immedesimata in Amy così come mi è successo con Emily, quindi per pochissimissimo non lo raggiunge.
Metterei al quarto posto THE UNEXPECTED EVERYTHING, l’ultimo libro scritto dalla Matson e pubblicato proprio il mese scorso, per dei semplici motivi: Andy e io siamo completamente diverse!, lei è decisa, sa quello che vuole, ha degli obiettivi ben precisi ed è super organizzata in tutto, è razionale… insomma, tutto il contrario di me, quindi mi è riuscito difficile prendere confidenza con un personaggio del genere. Ma il motivo principale per cui questo libro non è riuscito a piacermi così tanto come gli altri è che, in alcuni punti, ho trovato lo sviluppo della trama e i personaggi stessi troppo infantili. Continuano ad esserci i temi cari all’autrice e scene da oh that’s so sweet, ma quei piccoli siparietti non sono riuscita a farmeli andare giù del tutto. Eppure, eppure: li trovo una rappresentazione reale, concreta, anche per via di come finisce il libro, perché le cose non possono sempre ricongiungersi, in alcuni casi si spezzano… ma, ecco, sì, forse è stato un po’ troppo infantile.
Se volete conoscere il mio parere esteso su Amy & Roger’s Epic Detour e Since You’ve Been Gone, QUI e QUI trovate le recensioni. Ho scritto questo post di suggerimenti letterari perché non credo che scriverò le recensioni di Second Chance Summer e The Unexpected Everything in quanto penso riutilizzerei le stesse parole, parole che ho già speso qui perché tutti questi romanzi sono affini tra di loro.


Spero che questo post sia stato interessante da leggere e che vi abbia fatto conoscere questa autrice, e anche incuriosito. Se avete già letto qualche libro di Morgan Matson, scrivetemi quale e se vi è piaciuto. Sono curiosa. :-) BYE!

12 commenti:

  1. Io ho i due pubblicati in italiano ("Noi due ai confini del mondo" in cartaceo e "Al centro dell'universo" in digitale), però devo ancora leggerli!
    Questa TBR sembra non accorciarsi mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pian pianino riusciremo a leggerli tutti! XD

      Elimina
  2. Non so perché, ma i libri di questa autrice mi ricordano tanto quelli di Kesie West (dalla trama, perché ho letto soltanto Principe azzurro per un giorno\The fil-in boyfriend e l'ho adorato). Comunque mi piacerebbe leggerli tutti *-* quest'estate ne approfitto per recuperarli c:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo siano sullo stesso grado di "leggerezza estiva" :D potresti farci un pensierino. *w*

      Elimina
  3. Non sapevo che pubblicasse anche sotto pseudonimo!
    Io penso di essere l'unica su questa universo che trova i suoi libri carini e nulla di più... Ho letto Noi due ai confini del mondo e nel weekend ho finito Al centro dell’universo ma non lo so insomma tutti gli amano e li trovo solo carini e non capisco se ho un problema con l'autrice o cosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo che non siano questi grandi capolavori, ma sono le uniche letture "leggere" che non mi urtano i nervi e le apprezzo tantissimo per questo motivo. *w*

      Elimina
  4. Io dell'autrice ho solo letto Al centro dell’universo, che ho amato alla follia *-* mi piacerebbe leggere altro di suo e già ho il precedente in wishlist, vedremo quando sarà tra le mie mani.
    Comunque non sapevo scrivesse anche con lo pseudonimo di Katie Finn :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se uno ti è piaciuto, devi assolutamente leggere anche l'altro!!

      Elimina
  5. Ho praticamente tutti i libri di questa autrice in wish list, ma non sono ancora riuscita a leggerne nemmeno uno.. :( ma prima o poi ci riuscirò!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, mannaggia >_< sono con te, ce la puoi fare!

      Elimina
  6. Devo assolutamente decidermi a leggere qualcosa di suo. Quelli che mi ispirano maggiormente sono sicuramente Since You've Been Gone e Amy & Roger's epic detour. E come hai già detto tu, penso siano i perfetti libri da leggere durante questo periodo, anche solo per farmi rientrare nel "reading-mood", visto che è un po' che non riesco a "impegnarmi" come vorrei nella lettura e accantono tutto relativamente presto (ad esempio lunedì ho iniziato la raccolta di novelle Grim, ma mi sono fermato alla prima storia perché non trovo alcun interesse nel leggere le altre, e in generale qualsiasi altro libro che ho in libreria - maledetta "apatia" ahah xD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora Morgan Matson è perfetta! :D
      Hai davvero l'imbarazzo della scelta, puoi iniziare da dove vuoi! Anche il mio primo è stato Since You've Been Gone. c:

      Elimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)